Bajkal 8moments
Baikal-jackmac34

Lago Bajkal – Siberia

a partire da
2.520,002.370,00

In Siberia, in pieno inverno, quando il freddo da spettacolo

  • Recensioni 0 Recensioni
    0/5
  • Tipo di viaggio Tipo viaggio
    Climi estremi, Natura, Trekking
  • Livello di difficoltà Off Road
    5/8
  • Guida del viaggio
Tutto sul pacchetto Lago Bajkal – Siberia

Abbiamo pensato ad un Viaggio Fotografico tipicamente invernale per godere pienamente degli effetti del freddo che trasforma visibilmente il paesaggio. Il Lago Bajkal in inverno dà spettacolo di sè con formazioni di ghiaccio così particolari da non essere visibili altrove: crea delle vere sculture: fenomeni di trasparenze che solo qui si riescono a creare per via del particolare clima di questi luoghi.
Ma siccome ciascuno ha il suo modo di viaggiare e a noi di www.viaggiofotografico.it piacciono soprattutto i viaggi antropologici, abbiamo messo in questo tour tipicamente paesaggistico anche una parte culturale. Andremo a fotografare luoghi sciamanici e templi buddisti del lago Bajkal in un itinerario che si preannuncia così vario e interessante da diversi punti di vista.

Cosa è compreso nel pacchetto
Cosa è incluso nel viaggio?Opzioni incluse nel costo del tour.

La quota comprende:

  • Accompagnatore/fotografo Roberto Gabriele e assistenza sul posto
  • 6 notti in Russia negli hotel indicati (o similari)
  • Coaching fotografico per tutta la durata del viaggio
  • Guida di viaggio scritta dal Capogruppo (programma dettagliato, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, gli orari per fotografare i monumenti, cenni storico / geografici / architettonici, tutorial fotografici e altro ancora)
  • Trattamento pasti come da programma
  • Trasferimento all’arrivo ed in partenza
  • Guida parlante italiano per tutta la durata del tour
  • Trasporti come specificato nel programma
  • Ingressi e visite come da programma
  • Assicurazione medico/bagaglio e kit di viaggio
Cosa non è incluso nel viaggio?Opzioni non incluse nel costo del tour.

La quota non comprende:

  • Voli intercontinentali (quota indicata a parte, soggetta a cambiamenti fino all’emissione dei biglietti)
  • Visto d’ingresso non urgente in Russia rilascio in 7gg (€ 140,00)
  • Eventuali ingressi in luoghi non indicati nel programma
  • Pasti non menzionati e bevande ai pasti
  • Mance a guide ed autista
  • Extra di carattere personale
  • Spese di facchinaggio e mance per autisti e guide locali
  • Assicurazione annullamento facoltativa da richiedere contestualmente alla conferma del viaggio
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”.
  1. 16 marzo: Italia/Mosca

    Partenza con volo di linea per Irkutsk con scalo a Mosca.

     

  2. 17 marzo: Irkutsk / Olkhon

    Arrivo a Irkutsk con voloAeroflot dall’ Italia. Incontro con la guida parlante italiano e trasferimento in bus privato alla volta di Olkhon, in direzione sud-est verso i gelidi paesaggi del lago Bajkal.

    Viaggeremo verso Olkhon (4 ore e 15 minuti circa). Quella di oggi sarà la tappa più lunga del nostro Viaggio Fotografico, la rifaremo uguale al rientro verso l’aeroporto il penultimo giorno. Gli altri giorni rimarremo stanziali sempre nello stesso albergo nell’isola di Olkohon.

    Olkohon è la più grande isola del lago considerata il suo centro più sacro, fu il primo posto ad essere visitato sul Bajkal dagli esploratori russi durante il XVII secolo. Sosta lungo il percorso per il pranzo in ristorante locale (incluso). Si riprenderà quindi il cammino alla volta Olkhon arrivando al villaggio di Khuzir e sistemandosi presso l’hotel “Baikal Wood”.

    Cena tipica del Bajkal (inclusa) e pernottamento.

  3. 18 marzo: Khoboy

    Colazione in hotel. Raggiungeremo Capo Khoboy, il punto più settentrionale dell’isola di Olkhon in auto 4WD. Camminando sul ghiaccio più robusto si incontreranno grotte decorate da schegge e cristalli di ghiaccio.

    Andremo a fotografare anche la grotta più lunga (19 Km) dove sarà necessario l’utilizzo di una torcia, ma di questo ne parleremo con chi parte… Ci sarà tempo da dedicare a lunghe passeggiate e scatti sensazionali mentre ci prepareranno il pranzo con una deliziosa zuppa di pesce (inclusa) con il pescato del Bajkal.

    Rientro in hotel nel pomeriggio, revisione foto, poi cena e pernottamento.

  4. 19 marzo: Burkhan Cape / Izimey

    Colazione in hotel. Al mattino avremo un incontro con gli sciamani praticanti locali, e prenderemo parte a una cerimonia di purificazione sul Burkhan Cape (Roccia Sciamana), conosciuto come uno dei palazzi degli “dei del cielo”. Il Burkhan Cape è un punto panoramico, oggetto di numerose leggende e di venerazione da parte di tutti gli sciamani del Bajkal e mongoli, nonché sito per riti religiosi dei buddisti.

    Dopo il pranzo sull’isola (incluso nella quota) andremo a fotografare un altro luogo sacro di Olkhon: il “mantello di Izimey”, il punto più alto dell’isola di Olkhon. Ritorno all’hotel. Cena e pernottamento

  5. 20 marzo: Ogoy / I-Hilney / Oltrec / Khibin

    Colazione in hotel. Partenza su fuoristrada auto 4WD dall’isola, in direzione del Mare piccolo – una parte di Bajkal tra la terraferma e l’isola di Olkhon.

    Maloe More è famosa a marzo per la spettacolare superficie liscia del ghiaccio trasparente che viene rapidamente liberato dalla neve per effetto dei venti.

    Ci muoveremo a cercare ispirazioni per i nostri scatti lungo le isole del Mare piccolo – OGOY, I-HILNEY, OLTREC, KHIBIN e ci soffermeremo ad osservare le imponenti profondità blu intenso sotto i piedi e le caratteristiche linee di crack e per ammirare le bizzarre formazioni che coprono le rocce sulla riva. Saliremo a piedi fino alla cima dell’isola di Ohoi per ammirare la stupa buddista e godere della splendida vista. Pranzo della cucina tradizionale buryat (boozy, buhler).

    Ritorno sull’isola. Cena e pernottamento

  6. 21 marzo: Tashkiney Fold

    Colazione in hotel. Durante la mattinata ci sposteremo fino a Tashkiney Fold nel lago di Sharanur, una delle più belle valli trasversali dell’isola, guardando verso il Grande Mare.

    La valle è circondata da catene montuose le cui rocce assumono forme stravaganti. La valle è famosa per i monumenti archeologici della cultura Kurykan (VIII – IX secolo). Durante il viaggio avremo modo di approfondire ciò che riguarda i luoghi di sepoltura e il culto dei morti in generale. Pranzo rapido durante le visite. Ritorno a Khuzir. Cena e pernottamento in hotel

  7. 22 marzo: Tashkiney Fold

    Colazione in hotel. Oggi voleremo su un hovercraft da ghiaccio (chiamato Hivus, come uno dei venti) sul Bajkal, verso il villaggio di Listvyanka, situato a sud del lago Bajkal, a 70 km da Irkutsk. Lungo la strada, si effettueranno delle soste per contemplare la straordinaria trasparenza del ghiaccio (la visibilità dell’acqua raggiunge i 40m!). Durante il nostro viaggio si visiterà anche il villaggio di Buguldeika con cava di marmo e Peschanaya Bay – uno dei luoghi più suggestivi di Bajkal – per ammirare i “walking trees”, godersi la vista sulla selvaggia baia di Babushka e per un picnic (pranzo) sul ghiaccio del Bajkal. Trasferimento a Irkutsk. Cena di fine viaggio al Bajkal con gli antipasti della gustosa cucina siberiana. Pernottamento in hotel

  8. 23 marzo: Irkutsk / Italia

    Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto per la partenza con il volo del mattino per Mosca. Ripartenza per l’Italia. All’arrivo, fine dei nostri servizi.

Albergo
L’hotel che abbiamo scelto è di ottimo livello e resterà sempre lo stesso per tutto il viaggio (a parte l’ultima notte che dormiremo a Irkutsk nei pressi dell’aeroporto). Avremo quindi una situazione particolarmente comoda di viaggio senza essere costretti a continui spostamenti.
L’hotel scelto è il Baikal Wood eco lodge: https://baikalwoodhotel.ru/en/
Irkutsk: Hotel Ibis Irkutsk Center 3*
The tour package inclusions and exclusions at a glance.
Colazione sempre compresa
  • Faremo sempre la colazione in albergo
  • Per gli altri pasti vedi dettagli nel programma
  • WIFI gratuita e illimitata

 

Bevande e SPA non comprese
  • Le bevande, tranne per la colazione, non sono mai comprese e vanno pagate a parte
  • Eventuali mance e spese di facchinaggio non sono comprese
  • La SPA non è compresa

 

Documenti e Visto:

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso TIBIWorld.

PER IL VISTO TURISTICO RUSSIA (per i cittadini italiani)

Entro 1 mese dalla partenza ci dovrà pervenire la seguente documentazione, TUTTA IN ORIGINALE:

  • Passaporto, firmato, in perfette condizioni valido 6 mesi con 2 pagine attigue libere
  • 1 fototessera recente (non più di 6 mesi) su sfondo bianco con espressione seria cm. 3,5 x 4,5 – NO SCANSIONI
  • 1 formulario compilato on-line al sito https://visa.kdmid.ru (vedi sotto)

Il mancato rispetto delle tempistiche richieste, potrà dare luogo ad un aggravio di costi relativi all’ottenimento del Visto Consolare di ingresso nel paese con procedura di urgenza.

Operativo voli consigliato Aeroflot da Roma (da aggiungere alla quota del tour):

16 marzo         Roma FCO/Mosca SVO              SU 2419     12:45 – 18:45
16 marzo         Mosca SVO/Irkutsk IKT             SU 1442     21:35 – 08:35 (del 17 marzo)
23 marzo         Irkutsk IKT/Mosca SVO             SU 1443    09:50 – 11:10
23 marzo         Mosca SVO/Roma FCO              SU 2408    14:30 – 16:25

COME ISCRIVERSI AL VIAGGIO:

Per essere ufficialmente iscritti al Viaggio Fotografico è necessario inviarci i seguenti dati:
– INVIO DELLA COPIA DEL BONIFICO DI ACCONTO PARI ALL’IMPORTO INDICATO A SEGUIRE

– COGNOME E NOME (esattamente come da passaporto)
– CODICE FISCALE
– INDIRIZZO DI RESIDENZA COMPLETO
– RECAPITO TELEFONICO

– NUMERO E DATA SCADENZA PASSAPORTO.
In mancanza di TUTTI questi dati, l’iscrizione non sarà ritenuta valida.

Coordinate bancarie:
Monte dei Paschi di Siena – filiale Roma 85
Piazza dell’Alberone 1 – 00181 Roma
IBAN IT61Z0103003284000061288029
BIC/SWIFT PASCITM1A27
intestato TEBOR SRL

L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate.

Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

NOTE IMPORTANTI:

Il primo fattore a fare da discriminante su questo Viaggio Fotografico è il clima del periodo. A marzo, quando andremo noi, le temperature medie si aggirano dai -5 ai – 20 C°. Occorre tenerlo ben presente fin da prima di prenotare il viaggio.

L’abbigliamento deve essere tecnico e ben caldo. Sarà bene avere un paio di ramponi da ghiaccio da attaccare agli scarponi per non scivolare con rischio di fratture ossee. Tanto detto, quindi questo viaggio è raccomandato e consigliato a persone in buono stato di salute e senza difficoltà di deambulazione: la superficie scivolosa per tutti potrebbe rivelarsi pericolosa per alcuni.
L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. Nel particolare caso del tour fotografico i partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate.
Il programma è puramente indicativo e nel caso ci siano avvenimenti speciali (come cerimonie, matrimoni, funerali o feste in strada non prevedibili in anticipo, si darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera.
Per questo tipo di viaggi garantiamo la fattiva collaborazione del Capogruppo Fotografo ed un supporto e contatto quotidiano in caso di necessità da parte del Tour Operator.
Le date di festival e degli eventi programmati, possono subire radicali modifiche non dipendenti da noi e in base a queste potremmo cambiare o eliminare anche in corso di svolgimento e senza preavviso alcune parti del programma che riterremo meno importanti.

Il programma potrà essere modificato nei giorni e negli orari a seconda delle esigenze climatiche, meteorologiche o logistiche imposte dalle condizioni locali.

Il viaggio ha luogo in zone dove le temperature possono raggiungere anche i 20°-30° sotto lo zero. E’ opportuno essere muniti di abbigliamento tecnico adeguato, con particolare riferimento a scarpe e guanti.

In questo modo di muoverci lento e rispettoso aumentiamo il godimento del viaggio anche per quanto concerne la parte fotografica.

Per esaltare al massimo la percezione del viaggio avremo con noi una guida locale che oltre a farci scoprire il senso del viaggio, ci darà informazioni sul percorso e ci farà da interprete in quelle 1000 situazioni in cui servirà parlare con la gente locale per comprare qualcosa o per fare un ritratto fotografico o raccontarci la storia di un monumento che abbiamo davanti alla fotocamera.

La Guida locale è già stata informata abbondantemente delle specificità del nostro Viaggio Fotografico, tanto diverso da ogni altro tipo di itinerario turistico e anche diverso da qualunque altro itinerario fotografico in circolazione perché assolutamente unico e studiato apposta per noi in collaborazione diretta con il Capogruppo Roberto Gabriele.

La Guida PARLA ITALIANO e sarà a nostra disposizione per farci scoprire i luoghi più suggestivi del lago Bajkal.

Il suo ruolo è fondamentale per la riuscita del nostro viaggio.

non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

Occorrerà fare particolarmente attenzione alle batterie che con il freddo tendono a scaricarsi. Suggerisco di portare le batterie in una tasca interna del giubbotto in modo da tenerle al caldo per poi inserirle al momento opportuno. Questo non vuol dire estrarre la batteria per ogni foto da fare, ma neanche lasciare la fotocamera per ore a quelle temperature. In generale non si possono dare dei tempi massimi di esposizione, ci sono troppe variabili in campo che sono la temperatura ambiente, la costruzione generale della fotocamera e se essa viene tenuta in mano, attaccata al collo, nello zaino… Ciascuno troverà in loco i tempi limite della propria attrezzatura e si comporterà di conseguenza.

Per scattare le fotografie agli abitanti del posto (ai pochi che troveremo in giro) ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso per i ritratti (quelli ravvicinati, in posa, quelli in cui si chieda una certa interazione con il soggetto) e fare più attenzione negli scatti di street e di reportage nei quali la spontaneità risulta un requisito fondamentale per la buona riuscita di una fotografia. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Roberto Gabriele che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo. Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia. Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica.

Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte. E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso. La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia.

Tutte le foto di questo Articolo sono concesse con CC0 Creative Commons

  • Libera per usi commerciali
  • Attribuzione non richiesta

Ringrazio comunque gli Autori che indico nelle didascalie per la loro cortesia nel condividere le loro immagini.

Overall Rating
0/5

LASCIA IL TUO COMMENTO