Oman Forte Nizwa 1920
OMan Royal Opera House 1920

Oman, l’Oriente magico

a partire da
0,00

Un itinerario mai fatto prima: tra mercati e moschee, un viaggio etnico nell’Oriente più intatto

  • Recensioni 0 Recensioni
    0/5
  • Tipo di viaggio Tipo viaggio
    Etnico, On the road
  • Livello di difficoltà Off Road
    5/8
  • Dimensione gruppo Gruppo piccolo
    10
  • Guida del viaggio
Tutto sul pacchetto Oman, l’Oriente magico

Un viaggio che nasce da una lunga preparazione dell’itinerario fatto passo per passo tra il Capogruppo e lo Staff di TIBI World. Abbiamo preparato un viaggio perfettamente in stile con il tipo di itinerari che ci piace fare di più: un reportage tra la gente, i mercati e luoghi fiabeschi ancora esistenti. Tutto il percorso è cadenzato dalle visite che arrivano nei villaggi nei giorni di mercato, ma poi ci sono le riserve delle tartarughe che andremo a fotografare di notte, avremo i tramonti sulla Corniche di Muscat e potremo entrare anche nel Deserto in paesaggi mozzafiato.

L’Oman è un Paese musulmano che si è aperto moltissimo al turismo negli ultimi anni: è un viaggio che faremo in tutta sicurezza perchè da quelle parti non c’è alcun problema a viaggiare, gli Omaniti sono accoglienti e disponibili al contatto con la nostra cultura occidentale e non occorre alcun accorgimento particolare nell’approcciarsi alla Popolazione.

Cosa è compreso nel pacchetto
Cosa è incluso nel viaggio?Opzioni incluse nel costo del tour.
  • Accompagnatore/fotografo Roberto Gabriele e assistenza sul posto
  • Coaching fotografico per tutta la durata del viaggio
  • Guida di viaggio scritta dal Capogruppo (programma dettagliato, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, gli orari per fotografare i monumenti, cenni storico / geografici / architettonici, tutorial fotografici e altro ancora)
  • Sistemazione negli alberghi sopra menzionati
  • Trattamento come da dettaglio programma
  • Sistemazione in un villaggio etnico in bungalow/capanna nel Nord della Thailandia
  • Guida locale parlante italiano per le escursioni a Bangkok del giorno 26 gennaio
  • Guida locale parlante inglese durate il trekking dal 28 al 30 gennaio
  • Mezzo di trasporto privato con aria condizionata per i trasferimenti
  • Interprete parlante inglese e guida Moken parlante thailandese per il tour a Koh Surin
  • Pasti menzionati come da programma
  • Ingressi e visite menzionate nel programma
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Kit di viaggio
  • Voli dall’Italia andata e ritorno (come sopra menzionati)
  • Supplemento per partenza confermata con minimo 6 partecipanti € 165 a persona
  • Pasti non menzionati e bevande ai pasti
  • Mance a guide ed autista
  • Extra di carattere personale
  • Assicurazione annullamento facoltativa
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”
Cosa non è incluso nel viaggio?Opzioni non incluse nel costo del tour.
  • Voli dall’Italia andata e ritorno (come sopra menzionati)
  • Supplemento per partenza confermata con minimo 6 partecipanti € 165 a persona
  • Pasti non menzionati e bevande ai pasti
  • Mance a guide ed autista
  • Extra di carattere personale
  • Assicurazione annullamento facoltativa
  • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”
  1. 6 DICEMBRE: PARTENZA DALL'ITALIA

    Partenza nel pomeriggio da Fiumicino o Malpensa con volo via Doha.

  2. 7 DICEMBRE: MUSCAT

    Arrivo in nottata all’aeroporto di Muscat. Disbrigo delle formalità di ingresso nel paese, ritiro dei bagagli e trasferimento in città.

    Iniziamo la giornata con il mercato del pesce: il mattino presto sarà dedicato al mercato del pesce. Piccole imbarcazioni attraccano al molo e scaricano il pesce ancora vivo che viene portato al vicino mercato con le carriole. E’ un brulicare di attività: c’è chi vende e c’è chi pulisce il pesce.

    Si continua al Muttrah Souq, è uno dei mercati più antichi dell’Oman, risalente a circa duecento anni fa. La sua antichità ha forse aumentato la portata della sua bellezza, magia e fascino. Ritorno all’albergo.

    Si inizia con una visita alla magnifica Grande Moschea costruita in arenaria e marmo. Un bellissimo lampadario Swarowski e un enorme tappeto persiano fatti a mano adornano la sala di preghiera principale. Si attraversa l‘area delle Ambasciate (fotografie vietate), sosta fotografica al Palazzo Al Alam, il palazzo del Sultano.

    Per la visita alla Moschea si prega di considerare il dress code: le donne devono coprire completamente I capelli, le braccia e le gambe; gli uomini devono indossare pantaloni lunghi e camicia/maglietta a maniche lunghe.

     

    Nel pomeriggio si prosegue con la visita ai forti Mirani e Jalali (visita solo in esterni).

    Chiudiamo la giornata con il tramonto e fotografare la spettacolare vista della bianca Corniche circondata dalle montagne. 

    Trasferimento e pernottamento in hotel.

  3. 8 DICEMBRE: MUSCAT/WADI AL ARBEIEEN/BIMAH SINKHOLE/FINS BEACH/SUR E PERNOTTAMENTO A RAS AL JINZ
    Prima colazione in hotel. Traversata in fuoristrada del Wadi Al Arbeieen: uno dei più meravigliosi wadi del paese, situato a circa 90 minuti da Muscat. E’ un’autentica colonna sonora naturale, formata dai suoni dell’acqua corrente, agli uccelli e al vento che scorre attraverso gli stretti canali.

    Sosta a Bimah Sinkhole, una profonda depressione naturale piena d’acqua. La gente del posto dice che una meteora è caduta in questo punto, causando la depressione naturale e formando un piccolo lago.

    Sosta a “Fins (bianca) Beach“, una splendida spiaggia di sabbia e ciottoli perfetta per sfuggire alla vita frenetica della città. Come suggerisce il nome, la caratteristica della spiaggia è il suo colore bianco. La sabbia e le pietre che si trovano su di essa sono di una sorprendente tonalità di bianco.

    Arrivo alla città costiera di Sur. Visita alla fabbrica di dhow (barche tradizionali in legno), che variano nel design e nelle dimensioni.

    Successivamente, sosta fotografica al faro di Ajya. Pernottamento in hotel a Ras Al JInz .

  4. 9 DICEMBRE: RAS AL JINZ CON AVVISTAMENTO DELLE TARTARUGHE/WADI BANI KHALID/DESERTO DI WAHIBA E PERNOTTAMENTO

    Alle 03:30 del mattino si procede alla visita della riserva naturale delle tartarughe di Ras AI Hadd, famosa in tutto il mondo per la nidificazione della tartaruga verde in via di estinzione, Chelonia mydas. Probabilmente la più importante concentrazione di nidificazione sull’Oceano Indiano. Dopo la visita rientro in hotel e colazione.

    Street Photography nel Suq di Sur e poi sosta nel Wadi Bani Khalid, oltre il villaggio con le sue infinite piantagioni di datteri. Si raggiunge il magnifico Wadi, le cui piscine sono fresche, profonde e assolutamente mozzafiato. Tempo libero per tuffarsi e provare le acque cristalline.

    Arrivo quindi all’ingresso del deserto di Wahiba. Le dune arrivano a 200 km di lunghezza e 100 km di larghezza fino al Mar Arabico e sono la terra dei beduini da 7.000 anni. Possibilità di avventurarsi tra le alte dune e assistere a un indimenticabile tramonto nel deserto, per poi raggiungere tranquillamente il campo. Pernottamento in campo tendato.

  5. 10 DICEMBRE: DESERTO DI WAHIBA/MERCATO BEDUINO DI SINAW (GIOVEDÌ)/CASTELLO DI BAHLA E CASTELLO DI JIBRIN/NIZWA

    Prima colazione al campo.

    Visita al mercato di Sinaw (si tiene solo il giovedì). È un mercato molto affollato per la sua vicinanza alle comunità beduine che si recano lì per comprare i prodotti di base e vendere il loro bestiame e l’artigianato. Questo mercato va dalle sei del mattino fino all’una del pomeriggio.

    Proseguimento e sosta fotografica all’imponente Forte di Bahla (sito Unesco). E’ stato costruito nel terzo millennio AC. La lunghezza della facciata sud è di circa 112 metri, mentre la facciata est è di circa 114 metri.

    Visita del Jabrin Castle, un grande edificio rettangolare composto da cinque piani e contenente 55 camere. Questo castello si distingue per le iscrizioni e gli affreschi che adornano le sue stanze. I soffitti del castello sono decorati con dipinti e iscrizioni dell’era islamica e le sue porte sono splendidamente intagliate. Un Falaj attraversa il centro del castello.

    Pernottamento in hotel a Nizwa.

  6. 11 DICEMBRE: NIZWA/MERCATO DEL BESTIAME (VENERDÌ)/AL HAMRA E MUSEO BAIT AL SAFAH/WADI GHUL/WADI NAKHAR/JEBEL SHAMS GRAND CANYON/NIZWA

    Prima colazione in hotel.

    Di prima mattina visita al tradizionale mercato del bestiame Nizwa “cattle” market (si tiene solo il venerdì).

    Proseguimento con la visita della città, l’ex capitale dell’Oman. Sorge intorno alle mura del famoso Forte. La sua costruzione abbraccia sia linee architettoniche tradizionali che moderne. Visita del Nizwa Souk, che è rimasto per centinaia di anni e sede di numerose industrie locali. Pugnali dell’Oman (khanjar), rame, gioielli in argento, vendita di bestiame, pesce, verdure e artigianato si possono trovare al souk.

    Visita del villaggio di Al Hamra, una delle città antiche meglio conservate del paese con il sito di Bait Al Safah. Passeggiata tra i vecchi edifici abbandonati e le vecchie case di fango. Visita del museo alla scoperta delle tradizioni dell’Oman con uomini e donne locali che mostrano le antiche pratiche.

    Sosta al vecchio villaggio di Ghul per vedere le rovine persiane abbandonate.

    Fermata fotografica a Wadi Nakhr, che è una delle valli più belle dell’Oman. È una valle molto profonda e si compone di diversi rami. La valle è anche una bella meta per l’alpinismo e l’escursionismo.

    Arrivo a Jebel Shams, il punto più alto dell’Oman a 3009 m. È veramente uno spettacolo incredibile in ogni momento della giornata. Si potrà ammirare la spettacolare vista del Grand Canyon.

    Pernottamento in hotel a Nizwa.

    Per stare a Jebel Shams ci suggeriscono di pernottare in un “resort” (nulla di che, si tratta di un 2/3 stelle) in modo da avere la possibilità di assistere a tramonto e alba dal punto più alto dell’Oman.

  7. 12 DICEMBRE: NIZWA/WADI BANI AWF/SNAKE CANYON/VILLAGGIO BILAD SAYT/SOSTA FOTO AL FORTE DI NAKHAL/MUSCAT

    Prima colazione in hotel a Nizwa.

    Inizio della traversata fuori strada di Wadi Bani Awf (3 ore circa), una spettacolare strada di montagna dove lungo la strada si incontreranno piccoli villaggi. Sosta fotografica per una vista panoramica del Snake Canyon.

    Proseguimento a Bilad Sayt, un fiabesco villaggio tipico degli insediamenti arabi del passato, è uno dei villaggi più pittoreschi dell’Oman.

    Il villaggio di Nakhal è circondato da innumerevoli palme da dattero ed è noto per le sue sorgenti termali. Visita del forte di Nakhal, splendidamente restaurato, costruito nel XVI secolo su un’enorme roccia da un imam della dinastia Bani Kharous.

    Pernottamento in hotel a Muscat.

  8. 13 DICEMBRE: MUSCAT/ITALIA

    Colazione e partenza per l’aeroporto in vista del volo di ritorno in Italia.

Il periodo migliore per visitare l’Oman facendo come faremo noi attività anche nel deserto, va da dicembre a febbraio. In questi mesi è soleggiato ovunque, piacevolmente caldo sulle coste, e abbastanza caldo di giorno e fresco di notte.

Di notte in montagna può essere particolarmente freddo. Ricordare che a dicembre, soprattutto nella prima metà ossia quando andremo noi, sono ancora possibili i cicloni tropicali.

A dicembre Muscat vanta temperature minime a 18 gradi e massime a 27, mentre nelle zone interne che faremo si va da 6 a 17, quindi decisamente più fredde rispetto alla Capitale ma molto più alte di quelle che abbiamo in Italia nello stesso periodo. In entrambi i casi la piovosità è 1-2 giorni al mese.

Per saperne di più sul Clima in Oman clicca su QUESTO LINK.

In Viaggi come questi itineranti NON facciamo devi veri e propri workshop con noiose slides, preferiamo scattare sotto la guida dei nostri Coaches fotografi che ti faranno un vero e proprio Corso di Fotografia Personalizzato a partire dalle tue conoscenze per farti migliorare con LA NOSTRA FORMULA.

Il periodo migliore per visitare l’Oman facendo come faremo noi attività anche nel deserto, va da dicembre a febbraio. In questi mesi è soleggiato ovunque, piacevolmente caldo sulle coste, e abbastanza caldo di giorno e fresco di notte.

Di notte in montagna può essere particolarmente freddo. Ricordare che a dicembre, soprattutto nella prima metà ossia quando andremo noi, sono ancora possibili i cicloni tropicali.

A dicembre Muscat vanta temperature minime a 18 gradi e massime a 27, mentre nelle zone interne che faremo si va da 6 a 17, quindi decisamente più fredde rispetto alla Capitale ma molto più alte di quelle che abbiamo in Italia nello stesso periodo. In entrambi i casi la piovosità è 1-2 giorni al mese.

Per saperne di più sul Clima in Oman clicca su QUESTO LINK.

Gli spostamenti via terra saranno tutti con pulmino guidato da autista e vengono garantiti tutti i costi senza supplementi per il carburante.
Durante le soste e le visite in città ci muoveremo a piedi: questo è il sistema migliore per entrare in un atteggiamento empatico con le popolazioni locali rispettandone lo stile di vita e per creare le nostre foto con la giusta calma.
Per esaltare al massimo la percezione del viaggio avremo con noi una guida locale parlante italiano  che oltre a farci scoprire il senso del viaggio, ci darà informazioni sul percorso e ci farà da interprete in quelle 1000 situazioni in cui servirà parlare con la gente locale per comprare qualcosa o per fare un ritratto fotografico o chiedere all’Imam delle spiegazioni sull’Islam…
La Guida locale è già stata informata abbondantemente delle specificità del nostro Viaggio Fotografico, tanto diverso da ogni altro tipo di itinerario turistico. La Guida conosce i luoghi, ma anche e soprattutto la lingua poichè la gente in particolare nell’entroterra non conosce altro che la propria lingua, e quindi ci farà da interprete.
Sarà quindi a nostra disposizione per farci scoprire, a volte anche improvvisando, le varie realtà che via via potranno destare il nostro interesse fotografico come ad esempio la preparazione di un cibo particolare o dei particolari momenti di vita locale nei villaggi.
Grazie alla guida riusciremo quindi ad interfacciarci come dei veri reporter con le persone ed entrare in contatto ravvicinato con la gente, avendo il giusto canale di entratura culturale. Il suo ruolo è fondamentale per la riuscita del nostro viaggio.

Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Roberto Gabriele che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia.

Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica. Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte.

E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.

La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia.

Tutte le foto di questo Articolo sono concesse con CC0 Creative Commons

Libera per usi commerciali
Attribuzione non richiesta

Ringrazio comunque gli Autori che indico nelle didascalie per la loro cortesia nel condividere le loro immagini.

Overall Rating
0/5

LASCIA IL TUO COMMENTO