Polesine-2138
Polesine-2954

Polesine, Delta del Po

a partire da
305,00

Dove i pesci nuotano più alto del volo degli uccelli

  • Recensioni 0 Recensioni
    0/5
  • Tipo di viaggio Tipo viaggio
      Natura, Workshop IN PRESENZA
    • Livello di difficoltà Workshop in strada
      3/8
    • Dimensione gruppo Gruppo medio
      15
    Tutto sul pacchetto Polesine, Delta del Po

    Andiamo ad esplorare con le nostre fotocamere una zona meravigliosa della nostra bella Italia, un’altra zona selvaggia e praticamente sconosciuta a quasi tutti, le enormi pianure del Polesine che si trovano nell’area del delta del fiume Po.

    E’ una zona scarsamente abitata, con poche strade di campagna, pochissimi servizi e praticamente nulla da fare. Nella Bassa si vive così: a stretto contatto con la terra o con il mare. Oppure con entrambi.

    Innanzitutto non è sufficiente conoscere i punti cardinali e sapersi muovere tra essi, non basta conoscere i canali perchè le barene si spostano ogni giorno e quindi sono inaffidabili, qui bisogna capire come si muove l’acqua e tutto è legato al concetto di alto e basso, di entrate e di uscite…

    Ne segue che per venire nel Polesine devi cambiare il tuo punto di vista, e questo, per un fotografo è il massimo!

    Devi poi sapere che c’è un detto da queste parti che dice che “qui i pesci nuotano più in alto del volo degli uccelli”, e infatti è proprio così! Questa zona si chiama la Bassa perchè la pianura si trova ad un livello inferiore a quello del mare e dei canali.

    Quelli che vediamo come punti rialzati (gli argini dei canali per esempio) sono in realtà il livello normale, è la pianura che è sprofondata a causa del prelevamento del metano che si trovava subito sotto il livello del suolo.

    Pensa che qui le famiglie estraevano il metano per riscaldamento direttamente da soli facendo un buco nel terreno dei campi di casa!

    Quindi, se gli uccelli volano rasoterra al livello della pianura, ci saranno i pesci nei canali che nuoteranno più in alto del loro volo!

    Un pò di storia:

    Questo territorio fu bonificato grazie all’azione delle idrovore che sono rimaste come elementi di archeologia industriale ma restaurati e ancora perfettamente funzionanti nel loro lavoro indispensabile alla vita di questi posti.

    Quando i vecchi argini non hanno tenuto il livello dei canali di bonifica, ecco che c’è stata l’alluvione del Polesine causata non dalle piogge, ma dallo straripamento dei canali.

    Raccontare tutto questo con le nostre fotografie sarà lo scopo di un ennesimo affascinante workshop che faremo dal 5 all’8 dicembre con Viaggio Fotografico.

    Abbiamo già fatto nel 2017 un workshop da queste parti e posso garantirti che sono posti di grandissimo fascino con pianure coltivate a perdita d’occhio in terreni anche di 1000 ettari!

    A questo punto immagina come possono presentarsi questi luoghi con le nebbie e la bruma di dicembre…

    Abbiamo fissato le date del workshop in pieno inverno proprio perchè con ogni probabilità il meteo non sarà soleggiato e questo enfatizzerà il fascino silenzioso di questi luoghi senza auto e senza rumori.

    Una chiesetta nascosta tra le canne che crescono spontaneamente dappertutto. Foto: © Roberto Gabriele

    Il fattore climatico è quindi importante da considerare in questo viaggio: devi coprirti bene ed essere pronto a scattare con qualsiasi clima.Considera che una delle attività più belle che faremo sarà quella di navigare tra i canali con una barca e accompagnati da una guida esperta che già ci ha accompagnati 2 anni fa e che ci ha colpiti non solo per le sue competenze sul territorio ma anche sulle persone che ci vivono.

    Noi abbiamo previsto i tempi per il riposo e il massimo comfort dopo aver fatto le foto, ma durante il giorno si starà parecchie ore in giro.

    Se tutto questo ti piace, se sei curioso, se vuoi viverti un’esperienza davvero unica, iscriviti subito con il FORM VERDE che trovi qui sotto e segui le istruzioni che ti arriveranno con l’email automatica di risposta.

    Un saluto e BUONA LUCE a Te

    Roberto Gabriele e Simona Ottolenghi

    Cosa è compreso nel pacchetto.
    Cosa è incluso nel viaggio?Opzioni incluse nel costo del tour.

    La quota comprende:

    • Workshop di fotografia da giovedì sera mattina a domenica pomeriggio
    Cosa non è incluso nel viaggio?Opzioni non incluse nel costo del tour.

    La quota NON comprende (tutti da pagare in loco):

    • Pernotto con cena e colazione e pranzo di domenica a La Comuna Euro 80,00
    • Pernotti con colazione in albergo a Porto Tolle:  Camera Singola 4o,oo Euro a notte, Doppia uso Singola: 55,00 Euro a notte, Doppia in abbinamento (secondo disponibilità di altre persone dello stesso sesso): 30,00 Euro a notte per persona
    • Cena completa: 22,00 Euro al giorno a persona (un menù degustazione a scelta tra: carne, pesce, vegetariano).
    • Escursione in barca 250,00 Euro da dividere per il numero di Persone del Gruppo
    • Guida Locale 300 Euro da dividere per il numero di persone del Gruppo
    • Pranzi liberi
    1. GIOVEDI 5 dicembre 2019 Arrivi e briefing
      • DALLE 18,00 alle 21,00: Arrivo libero dei Partecipanti con mezzi propri presso La Comuna di Vescovana (PD)
      • 21,00: cena
      • 22,30 Briefing fotografico
      • 23,30 Pernotto

       

    2. VENERDI 6 dicembre 2019 Tour con Guida Professionista
      • 7,30 Colazione
      • 8,00 Partenza da La Comuna
      • 9,30 Inizio Tour CON GUIDA PROFESSIONISTA (inclusa nella quota) nella parte sud delle valli (casolari, scorci, chiese di campagna, canali e lagune)
      • 13,30 Pranzo veloce non incluso nella quota.
      • 16,30 tramonto. Estensione in notturna all’Abbazia di Pomposa.
      • 19,30 Briefing fotografico
      • 21,00 Cena in hotel (non compresa nella quota)

    3. SABATO 7 dicembre 2019 tour storico e naturalistico
      • 6,00 Colazione in hotel
      • 6,30 Partenza tour con alba tra i canali (alba oggi alle ore 7,35) CON GUIDA PROFESSIONISTA (inclusa nella quota)
      • 13,00 Pranzo veloce non incluso nella quota.
      • 16,31 Tramonto a Cà Vendramin con Idrovora e museo della Bonifica.
      • 19,30 Briefing fotografico
      • 21,00 Cena in hotel (non compresa nella quota).

    4. DOMENICA 8 dicembre 2019 Giro in barca e rientri
      • 7,30 Colazione in hotel
      • 8,00 Briefing fotografico e partenza per giro in barca (privata solo per il nostro Gruppo) tra i canali.
      • 13,30 Pranzo a La Comuna di Vescovana (incluso nella quota)

    Strutture ricettive

    La prima notte staremo nell’agriturismo Tenuta La Comuna di Vescovana (PD) poi le sere successive si dorme presso l’Albergo Italia di Porto Tolle (RO).

    The tour package inclusions and exclusions at a glance.
    Mezza pensione tutti i giorni

    Le cene e le colazioni sono sempre comprese nel costo del viaggio

    Il Podere la Comuna di Vescovana dove dormiremo la prima sera. Foto: © Roberto Gabriele
    Esclusioni:

    I pranzi e le bevande devono essere pagati in loco

    Il “Gruppo Surgelato” del workshop nel Polesine – Delta del Po. Foto: © Massimo Orsi
    Il Programma definitivo del Workshop sarà fatto sulla base della situazione meteo che potrà essere prevista solo a ridosso della partenza stessa.
    In particolare la barca prevista per domenica mattina potrebbe essere anticipata a venerdì o sabato onde migliorare le condizioni di viaggio.
    Per tutti gli altri momenti del workshop, oltre al Capogruppo, ci sarà la nostra guida locale che è una persona di assoluta competenza sul territorio e grande disponibilità umana che ha già iniziato a programmare il percorso da fare ragionandolo insieme a noi per le migliori situazioni di luce ecc.

    Questo è un workshop molto pratico con pochissima teoria. Il Coach fotografo Diego Iacobucci sarà a tua disposizione per consigli sul campo e per selezionare le foto la sera. Ci saranno momenti di Briefing fotografico all’inizio della giornata per preparare gli Allievi alle condizioni fotografiche di quella giornata. Durante le passeggiate e sui vari set, i coaches saranno sempre a tua disposizione per un vero e proprio Corso di Fotografia Personalizzato a partire dalle tue conoscenze per farti migliorare con LA NOSTRA FORMULA. Clicca sul link per saperne di più.

    Abbiamo previsto queste date a dicembre perchè le condizioni per fotografare da queste parti sono eccellenti anche se il meteo è avverso: nebbia e nuvoloni o anche una giornata di sole invernale creano in ogni caso una luce di grande fascino fotografico, per quanto diverse tra loro. Anche se piovesse sarebbe si più scomodo per fare foto, ma in ogni caso ci sposteremo molto in auto: l’esposizione all’acqua è comunque sempre per periodi di tempo limitati.

    Sta di fatto che il workshop si farà con qualsiasi tempo e quindi occorre tenere presente che staremo in giro in pieno inverno in una zona umida, e ventilata. E’ necessario coprirsi bene con abiti caldi e impermeabili.

    Oltre a idonee protezioni per la pioggia per se stessi (giubbotti impermeabili o poncho) anche per le fotocamere occorre uno zaino da escursione e un sacchetto di cellophane continuare a scattare anche sotto la pioggia. Questo aspetto delle piogge si rivela essere un aspetto quanto mai importante da tenere presente per proteggere le nostre fotocamere e non rischiare nè danni, nè di rimanere con la fotocamera sempre nello zaino.

    Non ci sono particolari difficoltà previste per questo workshop. Le uniche cose da rilevare sono che:

    • Per tenere bassi i costi di questo lungo week end fotografico non abbiamo previsto mezzi a noleggio, per cui dovrai arrivare con mezzi tuoi oppure in treno ma specificando nelle note di iscrizione che nei giorni successivi ti occorre un passaggio (contribuendo ai costi di benzina)
    • Il meteo potrebbe essere freddo o piovoso (leggi note qui sopra)

    Ricordate quindi il vostro corpo macchia reflex o mirrorless, un poncho o uno zaino impermeabile che vi facciano da copertura per le attrezzature e per finire il cavalletto o treppiede che dir si voglia.

    Non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo workshop. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici o workshop NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

    Tieni presente, comunque, che la maggior parte del tempo lo utilizzeremo per fare fotografia di paesaggio, quindi ti occorre un parco ottiche dal grandangolo ad un medio tele per non perdere occasioni di scatti che possono essere molto diverse tra loro. Ovviamente vanno benissimo le ottiche zoom!

    Direi imprescindibile l’uso del treppiedi per Pomposa, per Cà Vendramin, per le albe e i tramonti, per fotografare l’acqua ecc.

    Per chi li ha o voglia imparare ad utilizzarli sono utilissimi i filtri ND da 3 a 10 STOP e magari anche un digradante.

    Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare fotografia in un evento a metà fra reportage/Street Photo e fotografia paesaggistica. I Partecipanti saranno seguiti dal nostro coach che insegnerà secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

    Tutti possono partecipare a questo Workshop, e, viste le modalità di viaggio ci sentiamo di suggerire la partecipazione di questo viaggio principalmente a persone che abbiano queste caratteristiche:

    • Disponibilità a fotografare in inverno anche in condizioni meteo avverse (che comunque speriamo non siano così estreme!)
    • Conoscenza almeno base della tecnica fotografica che ti permetterà di scattare in autonomia (resta comunque sempre attivo il ruolo fondamentale del Capogruppo Fotografo)
    • Passione per la fotografia di Paesaggio. Avrai tutte le migliori condizioni per scattare in questo modo
    Overall Rating
    0/5

    LEAVE YOUR COMMENT