Appia Antica-0933
Appia Antica-7457
Appia Antica-6833
Appia Antica-6512

Appia Antica

a partire da
2,001,00

Tutto il percorso della Regina Viarum da Roma a Brindisi

  • Recensioni 0 Recensioni
    0/5
  • Tipo di viaggio Tipo viaggio
      On the road, Storico/Culturale
    • Livello di difficoltà Giornate a piedi in città
      7/8
    • Dimensione gruppo Gruppo piccolo
      8
    Tutto sul pacchetto Appia Antica

    Abbiamo passato il mese di agosto 2020 a testare di persona metro per metro tutto il percorso di questo nuovissimo Viaggio Fotografico: un sopralluogo necessario per capire il senso di questo itinerario che percorre tutto il tracciato dell’Antica Via Appia da Roma a Brindisi. La strada oggi è stata affiancata e spesso ricoperta dalla nuova via Appia che porta il nome ufficiale di SS7 che ne mantiene l’importanza come grande arteria di comunicazione di uomini e merci tra la Capitale e la punta più orientale dello Stivale.

    Ai tempi dei Romani veniva chiamata Regina Viarum poichè tra le vie Consolari era la più importante, oggi la percorreremo interamente insieme per comprendere il suo valore storico, commerciale, culturale ed economico e fotograferemo i borghi e le città nati e prosperati lungo il suo percorso: dalla famosissima Matera e Caserta entrambe Patrimonio UNESCO fino a Benevento e ad altre perle meno note ma straordinarie come Melfi, Venosa e tante altre.

    Abbiamo creato un percorso di grandissimo valore fotografico: il racconto di 20 secoli di storia condensato in pochi giorni di viaggio di grandissima intensità emotiva. Abbiamo pensato un tour appositamente per fotografi paesaggisti e per viaggiatori appassionati di nuove scoperte. Per persone capaci di fermarsi ad osservare, per chi conosca il piacere di scoprire i luoghi e la storia osservandoli con i propri occhi e voglia raccontarli con la propria fotocamera.

    L’unica difficoltà che vediamo in questo viaggio è qualche camminata a piedi in città, per il resto la stagione è perfetta per viaggiare con un tempo mite e per lo più soleggiato ma non afoso e caratterizzato da qualche pioggia di passaggio in genere di breve durata. Durante gli eventuali capricci del tempo avremo comunque programmi alternativi da fare e luoghi in cui ripararci a fotografare altro.

    Per dormire abbiamo selezionato una serie di strutture ricettive a conduzione familiare in modo da poter contribuire all’economia locale di piccole imprese bloccate dal COVID-19 nei mesi scorsi. Sono tutte strutture con la colazione compresa e molto pulite.

    Questo itinerario che abbiamo disegnato nei giorni scorsi

    Ecco la mappa:

    Cosa è compreso nel pacchetto.
    Cosa è incluso nel viaggio?Opzioni incluse nel costo del tour.
    • Tutti i pernotti in camera doppia
    • Tutte le colazioni
    • Capogruppo Fotografo Roberto Gabriele
    • Guida di Viaggio scritta dal Capogruppo (contiene il Programma giornaliero, le mappe, approfondimenti culturali, orari, consigli sull’attrezzatura e di tecnica fotografica, idee di viaggio, gastronomia locale…)
    • Pullmino con distanziamento (6 persone in pulmino da 9 posti)
    • Carburante, parcheggi, pedaggi
    Cosa non è incluso nel viaggio?Opzioni non incluse nel costo del tour.
    • Pranzi e bevande
    • Extra di carattere personale
    • Supplemento camera singola
    • Viaggio fino a Roma
    • Tutto quanto non esplicitamente compreso ne “la Quota Comprende”
    1. 3 ottobre Roma-Fondi

      Partenza ore 8.00, iniziamo la giornata lungo il tratto romano della antica Via Appia percorrendolo a piedi da Porta San Sebastiano fino al Circo di Massenzio e poi la Tomba di Cecilia Metella e la Villa dei Quintili (biglietto valido per i due siti), accompagnati dalla nostra Guida Professionista. Proseguiamo in auto lungo la via Appia (ormai asfaltata ma ancora ben visibile) facendo varie soste lungo il percorso e arrivando fino a Fondi per la notte.

      Porta San Sebastiano

    2. 4 ottobre Fondi-Itri-Formia-Minturno-Santa Maria Capua Vetere - Caserta

      Partenza da Fondi al mattino presto (ore 7,00) per una piacevole passeggiata di 3,4 Km lungo il tratto più lungo ancora visibile della Antica via Appia con il suo basolato originale che si alterna ai tratti medioevali e a quelli fatti dai Borbone. Chi non volesse percorrere il tratto di facile sterrato potrà fare il percorso in pulmino sulla strada asfaltata e percorrere a piedi solo l’ultimo tratto fermandosi a piacere.

      Riprendiamo la strada in direzione Minturno dove arriveremo per le 11,00 per la visita all’antica Minturnae: una città romana nella quale ancora troviamo un tratto integralmente conservato del basolato originale. Ripartiamo in direzione Santa Maria Capua Vetere per chiudere la giornata con il secondo Anfiteatro più grande d’Italia dopo il Colosseo e ancora molto ben conservato. Il pranzo sarà on the road a base di vera mozzarella di bufala (non compreso nel costo del pacchetto di viaggio).

      Minturnae

    3. 5 ottobre Caserta - Benevento

      Alle 9,30 saremo all’ingresso della Reggia di Caserta, Patrimonio UNESCO, e la più grande Residenza Reale al mondo, ben più grande della più famosa Versailles! Dopo aver visitato e fotografato gli appartamenti del Piano Nobile andremo nei giardini e vi resteremo fino alle 12,30. Pranzo veloce a Benevento intorno alle 14,00 e poi visita pomeridiana della città con i nostri amici architetti che ci accompagneranno a scoprire anche qui i segni della antica Via Appia e non solo.

    4. 6 ottobre Benevento - Melfi - Venosa - Gravina di Puglia

      Ore 8,00 partenza da Benevento e sempre seguendo l’Antica Via Appia per Melfi e il suo castello oltre che i meravigliosi affreschi della Chiesa rupestre di Santa Margherita (per la visita e il biglietto contattare direttamente la Guida che ha le chiavi al numero: 3397101687). Alle 13,00 pranzo e nel pomeriggio tour di Venosa con il suo castello e la struggente bellezza della Chiesa dell’Incompiuta.

    5. 7 ottobre Gravina di Puglia - Matera

      Giornata dedicata interamente ad una delle tappe più originali del nostro tour, ad una meta praticamente sconosciuta al turismo di massa e che invece a nostro avviso è davvero una delle più belle: Gravina di Puglia. Partenza ore 8,00 e tra una visita e l’altra (tra cui il ponte dell’acquedotto set di numerosi film, la Gravina Sotterranea, i vicoli, le piazze, la lavorazione della Cola Cola e le sue chiese barocche mozzafiato) arriviamo al tramonto, per poi raggiungere Matera in serata.

    6. 8 ottobre Matera

      Giornata intera dedicata alla Città dei Sassi: la visiteremo con un nostro compagno di viaggio che è proprio di Matera e fa parte del fotoclub locale. Non avremo quindi una vera Guida Turistica che ci fa fare il solito giro che fanno tutti, ma avremo un amico, una persona che vive la città da quando ci è nato, da quando i Sassi erano stati descritti dal Presidente De Gasperi ”la vergogna nazionale” a quando a pieno titolo è diventata Patrimonio dell’UNESCO, Capitale Europea della Cultura ed ha trovato uno splendore mai avuto prima di oggi.

      Con lui ascolteremo la storia di una città vissuta, non quella che si legge sui libri, con lui potremo vedere la città con gli occhi di un fotografo, ben diversi da quelli di un turista. Il Capogruppo Roberto Gabriele a sua volta ben conosce anche questa città e completerà la visita con suggerimenti fotografici e la selezione delle location su cui soffermarsi più a lungo, una di queste è il Palombaro e la casa nel Sasso.

    7. 9 ottobre Matera - Laterza - Brindisi

      Lasciamo le famose bellezze di Matera per dirigerci verso un tratto decisamente insolito del nostro percorso. Oggi scopriremo la parte meno nota di tutto il percorso: un tratto di campagna della antica Via Appia. Il tracciato è esattamente quello antico, la strada non è mai stata asfaltata ma non ha più il basolato antico, oggi è un tratturo di campagna lungo il quale troveremo una antica stazione di posta, una fermata per uomini e cavalli lungo il lungo percorso tra Roma e Brindisi e poi ancora verso Oriente.

      Nel bel mezzo del nulla troveremo una iscrizione romana che ci ricorda dove siamo, gli abbeveratoi per gli animali e una targa che raffigura l’antico tracciato e che ci conferma che quella è davvero la Via Appia!

      Oggi la stazione di posta è diventata un caseificio Candile +393293137980 e ci fermeremo qui per vedere la lavorazione della mozzarella scattando le nostre foto a KM zero dalla stalla alla mozzarella.

      In serata arriveremo a Brindisi dove le colonne del porto segnano in tutti i sensi la fine del nostro Viaggio Fotografico.

    8. 10 ottobre Brindisi e rientri verso casa

      Il viaggio è finito. Oggi ci dedichiamo ai rientri verso casa. Andremo all’aeroporto di Brindisi con chi vuole tornare in volo e chi preferirà tornare a Roma con il minibus inizierà il lungo viaggio di rientro che durerà fino a sera.

      Chi vuole potrà intrattenersi a dormire presso OTTO Rooms e il giorno 12 ottobre partire con il nostro Viaggio Fotografico diretto in Sicilia.

       

    Appia Antica--3
    Appia Antica-5380
    Appia Antica-6536
    Appia Antica-6833
    Appia Antica-6744
    Appia Antica-0900
    Alberghi

    Per favorire l’economia locale abbiamo scelto di utilizzare piccole strutture a conduzione familiare.

    2 ottobre Roma: OTTO Rooms: www.ottorooms.it 1 notte solo chi vuole arrivare il giorno prima: 55 Euro la camera singola, 75 la matrimoniale + tasse di soggiorno

    3 ottobre Fondi – Sperlonga: Stefano Vertice 3936363336 Sperlonga è 20 km fuori strada ma è più bella e costa di più. Fondi è sulla Appia ed è più comoda e si mangia bene. Trovare il meglio accordandosi con lui che ha molte strutture.

    4 ottobre Caserta: trovare una sistemazione nei pressi della Reggia, magari vicina da poterci arrivare a piedi in modo da non dover spostare i mezzi.

    5 ottobre Benevento: Palazzo dei Catenielli 63 Chiamare Antonella: +393895027460 ha solo 4 camere ma può sistemarci da un collega nelle vicinanze e siccome è architetto ci può anche accompagnare gratis in visita guidata in città

    6 0ttobre Gravina di Puglia: Le Stanze del Console Telefono +390803266992 chiamarlo a nome di Roberto e Simona i due fotografi di Viaggio Fotografico. Ci conoscono bene e siamo stati lì 2 settimane fa.

    7-8 ottobre Matera: contattare Antonio Lionetti sempre a nome nostro, è il presidente di una Associazione di B&B e già aspetta una vostra chiamata, sa già tutte le nostre esigenze perchè è un fotografo e ha già viaggiato con noi. Ci accompagna anche a visitare la città. NOTA: a Matera prevedere anche la visita al Palombaro.

    9 ottobre Brindisi: cercare sistemazione in centro con parcheggio per il pulmino oppure in zona periferica

    10 ottobre Roma: anche in questo caso il pernotto NON fa parte del pacchetto di viaggio, ma può essere proposto da OTTO Rooms sempre agli stessi prezzi: 55 Euro la camera singola, 75 la matrimoniale + tasse di soggiorno

     

    The tour package inclusions and exclusions at a glance.
    Trattamento B&B

    Per ottimizzare i tempi di viaggio abbiamo previsto un pernotto con colazione sempre compresa.

    Per la cena andremo in ristorantini locali che abbiamo già provato per voi cou un eccellente rapporto qualità/prezzo, ciascuno pagherà il proprio conto in modo da permettere a tutti di mangiare quello che vuole e spendere di conseguenza.

    Per pranzo troveremo cose da mangiare al volo in rosticcerie, panifici, baretti o ristorantini selezionati dallo Staff di Viaggio Fotografico.

    L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione.

    In un Viaggio Fotografico l’eventuale Guida e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze al mattino molto presto e/o tempistiche più lunghe rispetto ai tempi di una giornata media di un viaggio NON fotografico con un programma standard.

    Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera su decisione del Capogruppo che si riserva la facoltà, nell’interesse fotografico del Gruppo, di fare delle opportune modifiche (anche decise sul momento) che siano volte a perdere una parte di programma previsto ma “standard” a favore di eventi, incontri, locations imprevisti ma per i quali valga la pena soffermarsi a fotografare anche se non inizialmente prevedibili.

    Il programma potrà essere modificato (se possibile e a discrezione del Capogruppo e della eventuale Guida Locale) anche nei giorni e negli orari a seconda delle esigenze climatiche, meteorologiche o logistiche imposte di volta in volta da orari e disponibilità.

    In generale in Italia cosi come in tutto il mondo sono ASSOLUTAMENTE DA EVITARE: Stazioni, Aeroporti, Porti e ponti e in generale tutto ciò che riguardi le Forze dell’Ordine e obiettivi strategici.

    Per le persone e i ritratti di strada conviene sempre scattare senza essere visti per non rovinare la spontaneità ma farsi sempre firmare una liberatoria se il viso si vede come parte principale dell’immagine e se la foto viene pubblicata o venduta.

    Per tutto il resto il Capogruppo è a completa disposizione di tutti per fornire di volta in volta ulteriori indicazioni e norme di buon senso.

    Siamo nella stagione perfetta per viaggiare in Italia: l’inizio dell’autunno con giornate mediamente ancora temperate e l’ora legale in vigore che ancora ci permette di dilungarci nelle riprese.

    Le temperature non sono soffocanti nè fredde: mediamente si sta con una camicia di giorno e una maglia pesante o un giubbotto per la sera.

    Occorrerà però fare attenzione alla possibilità di piogge anche intense e coprirsi con idonei indumenti impermeabili o un poncho o un ombrello.

    Sarà anche utile avere idonee protezioni per la fotocamera.

    Abbiamo pensato di lasciare tutti liberi di decidere se prendere il pulmino a noleggio (occorre dividersi la spesa tra il numero di persone che vogliono usufruire di questo servizio) oppure di venire con l’auto propria e non aggiungere altri costi.

    Si, certo, ne avremo più di una per esaltare al massimo la percezione del viaggio e dei luoghi, della storia del Territorio, avremo con noi diverse guide specializzate ciascuna nella propria zona.

    Le Guide sono già state informate delle specificità del nostro Viaggio Fotografico, molte di loro le abbiamo già conosciute e sperimentate durante i nostri sopralluoghi lungo tutto il percorso di viaggio.

    Questo itinerario lo abbiamo disegnato e sperimentato noi dello staff di Viaggio Fotografico proprio per le nostre necessità fotografiche.

    Grazie alle guide potremo conoscere borghi assolutamente sconosciuti al turismo, ed avere un inquadramento storico culturale del Territorio che ci aiuterà anche a contestualizzare i nostri lavori fotografici.

    Non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico.

    Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola.

    Ricorda infine che i nostri Viaggi Fotografici NON sono né gare a chi ha l’attrezzatura più costosa, né concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

    Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia. Tutti i Partecipanti del viaggio saranno seguiti dal coach fotografo Roberto Gabriele che li seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

    Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia.

    Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica.

    Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte.

    E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.

    Infine la nostra esperienza quindi ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia.

    Overall Rating
    0/5

    LEAVE YOUR COMMENT