Prima Assoluta, UNESCO, Viaggi in partenza

Costa d’Avorio

Viaggio fotografico - Data di partenza Viaggio fotografico - Data di partenza Data Partenza 03/11/2022
Viaggio fotografico - Data di ritorno Viaggio fotografico - Data di ritorno Data Ritorno 12/11/2022
Viaggio fotografico - Partecipanti Viaggio fotografico - Partecipanti Partecipanti 10
Viaggio fotografico - Recensioni Viaggio fotografico - Recensioni Recensioni
Viaggio fotografico Accompagnatore del viaggio Roberto Gabriele

Roberto è la parte razionale e imprenditoriale, ma anche un po' visionaria di Viaggio Fotografico, che nasce proprio da una sua intuizione nel lontano 2013. Chiude il suo studio fotografico, si trasferisce da Latina a Roma e cambia vita. Ama le sfide, i numeri e le mappe, e non farebbe mai a meno delle sue scarpe super comode che lo accompagnano ovunque! Instancabile, viaggiare per lui è un modo di essere, uno stile di vita, un bisogno primario insito nella sua natura di fotografo. Trovare soluzioni impossibili è per lui un gioco divertente adatto ad un bambinone di 54 anni che non si stanca mai di imparare dalla vita.

A partire da Richiedi informazioni
Per appassionati di antropologia, reportage e street Un itinerario fatto tra etnie e feste rituali

La festa dell’Abissa in Costa D’Avorio

In Costa D’Avorio per un Viaggio Fotografico nuovissimo, una Prima Assoluta.

Andremo alla scoperta di un Paese sorprendente, potremo fotografare rituali di spiritualità intensa, con riti ancestrali e danze di iniziazione accompagnate dal ritmo ipnotico e incalzante delle percussioni e degli strumenti tradizionali.

Partiremo dalle aride savane del nord e arriveremo fino alle lussureggianti foreste del centro per fermarci lungo le spiagge battute dall’Oceano Atlantico.

La Costa d’Avorio è ricca di etnie autentiche e culture animiste e di ambienti naturali mozzafiato ed è quindi perfetta per fotografi appassionati di antropologia e di Paesaggio.

L’Itinerario

Il nostro Itinerario che abbiamo preparato con il nostro Corrispondente Locale parte dalla Capitale Abidjan: città cosmopolita, vivace ed accogliente. Ci soffermeremo a fotografare le architetture classicheggianti di Yamoussoukro, con la sua imponente basilica.

Il nostro itinerario in Costa d’Avorio prosegue nel cuore della savana, tra sconfinate piantagioni di cacao. Ci avventureremo a fare Street Photography nei mercati brulicanti di venditori e bizzarri clienti e di merci provenienti da ogni angolo del Paese.

Grazie alla nostra Guida Locale nei villaggi andremo a fotografare artigiani, tessitori, fabbri e forgiatori che potremo osservare nelle loro povere botteghe spesso a cielo aperto.

Costa d'Avorio

Le etnie

Sarà un itinerario prettamente etnico e antropologico nel quale inizieremo il nostro tour proprio nella città coloniale di Grand Bassam, dove avremo il raro privilegio di prendere parte alle celebrazioni per la ricorrenza annuale della Festa dell’Abissa.

Si tratta di una grande festa in cui tutta la comunità N’zima si riunisce per testimoniare la propria coesione e per rinnovare il suo patto di fedeltà al re in carica.

Un evento di importanza nazionale che trova interessi di persone da ogni parte del mondo. Un evento di strada, fatto dalla gente e per la gente che in queste occasioni ridefinisce la propria cultura, la propria appartenenza ad un paese come la Costa d’Avorio.

Ma non è tutto: per la parte antropologica del nostro Viaggio Fotografico assisteremo alle danze delle maschere dei Dan, Wè e Yacouba.

Inoltre percorreremo con le nostre fotocamere ponti di liane sospesi sul fiume, fino a giungere al limitare delle foreste sacre, dove vengono custoditi i segreti degli spiriti ancestrali.

Qui le divinità si manifestano attraverso le maschere che fungono da intermediarie tra il tangibile e l’occulto, e sono protagoniste assolute della spiritualità della Costa d’Avorio.

Le maschere

In tutta l’Africa le danze delle maschere hanno un valore sacro e inviolabile. Inavvicinabile per chi non appartenga a quella cultura e all’animismo. Le maschere danzano ma la loro identità deve essere tassativamente segreta, anonima.

Nelle danze delle maschere sono gli spiriti a danzare, ecco perchè gli uomini hanno il viso coperto: proprio per nascondere la loro natura umana. In questo modo possono mostrare all’esterno solo i loro movimenti che hanno valore ultraterreno.

Noi saremo quindi testimoni di tutto questo rapporto tra l’uomo e il divino, potremo documentare tutto, tranne il sacro momento della vestizione delle maschere. Infatti alla vestizione possono assistere solo le maschere stesse, è un momento assolutamente inviolabile, inaccessibile anche per i loro familiari.


Le foto:

Da questo punto in avanti tutte le foto contenute in questa pagina sono di proprietà di Kanaga/©Irene Fornasiero che ce le hanno gentilmente concesse per mostrare a tutti la bellezza di questo Viaggio Fotografico.

Ne approfittiamo per ringraziare Kanaga e l’Autrice per la concessione dei Diritti e per condividere con noi la passione per l’Africa.

Abdjan
Abdjan
Grand Bassam
Man
Touba
Gbêpleu
Dananè
Facobly
Yamoussoukro
Aniassué
Abdjan
Nel cuore dell'Africa equatoriale Programma Day by Day
01 3 novembre
Volo di andata / Abidjan (ABJ)
leggi tutto
02 4 novembre
Abidjan / Grand Bassam (Abissa)
leggi tutto
03 5 novembre
Grand Bassam (Abissa)
leggi tutto
04 6 novembre
Abidjan / (Volo) / Man
leggi tutto
05 7 novembre
Man / Villaggi Yacouba / Man
leggi tutto
06 8 novembre
Man / Villaggi Dan / Man
leggi tutto
07 9 novembre
Man / Villaggi Wé / Daloa
leggi tutto
08 10 novembre
Daloa / Yakro / Villaggi Baoulé / Yakro
leggi tutto
09 11 novembre
Yamoussoukro / Aniassué / Abidjan
leggi tutto
10 12 novembre
Abidjan (ABJ) / Volo di ritorno
leggi tutto
Chiudi popup
Giorno 01 3 novembre
Volo di andata / Abidjan (ABJ)
Dopo il lungo volo dall'Italia, all’arrivo trasferimento all’Hotel Onomo o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 02 4 novembre
Abidjan / Grand Bassam (Abissa) Dopo la colazione partenza lungo la costa verso GRAND-BASSAM, antica capitale coloniale al tempo dell’occupazione francese, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Passeggeremo per le vie sonnolente del quartier de France, punteggiato da decadenti vestigia come il palazzo del governatore Binger, che ospita il museo del costume che visiteremo, e le antiche poste e dogane. Pranzo in un ristorante. Pomeriggio dedicato alla partecipazione alla FESTA DELL’ABISSA* del popolo N’zima Kotoko, celebrazioni in onore del re Tanoe Amon, con canti, danze e parate in abiti della tradizione di questa etnia di origine Akan. Sistemazione all’Hotel Etoile du sud o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi. * Nella remota eventualità che il festival dell’Abissa possa essere annullato, ci riserviamo la facoltà di proporre, in alternativa, visite ed attività supplementari nella regione. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 03 5 novembre
Grand Bassam (Abissa)
Dopo la colazione partecipazione all’ apoteosi della FESTA DELL’ABISSA*, ovvero l’uscita del re dal palazzo reale su un baldacchino dal quale distribuisce doni e benedizioni alla popolazione. Pranzo in un ristorante. Pomeriggio sessione fotografica tra le vie di GRAND BASSAM e tempo a disposizione per gli acquisti nelle boutique d’artigianato (maschere, ceramiche, quadri, ...). Cena libera e pernottamento in hotel. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 04 6 novembre
Abidjan / (Volo) / Man
Colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto ad Abidjan per il volo Air Cote d’Ivoire delle 13h00 per Man (MJC). Pranzo a bordo dell’aereo. All’arrivo (previsto alle 15h50) incontro con lo staff Kanaga Africa Tours e sistemazione all’Hotel Les Cascades o similare. Cena libera e pernottamento in hotel in camere doppie con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 05 7 novembre
Man / Villaggi Yacouba / Man
Dopo la colazione partenza in direzione nord verso TOUBA, cuore del PAYS YACOUBA. Visiteremo i villaggi tradizionali, dalle caratteristiche capanne di fango con i tetti di paglia, ed assisteremo all’uscita delle MASCHERE YACOUBA dalla foresta sacra, tra cui quella sui trampoli Gue Gblen, caratteristica per le sue qualità acrobatiche. Pranzo in un ristorante e rientro a Man. Nel pomeriggio visite su MAN: la foresta delle scimmie sacre di Gbepleu e la cascata di Zadepleu. Cena libera e pernottamento in hotel in camere doppie con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 06 8 novembre
Man / Villaggi Dan / Man
Dopo la colazione partenza per DANANE verso la frontiera con la Liberia, regione abitata dall’ETNIA DAN e caratteristica per i suoi ponti di liane sul fiume Bandama, che si dice siano stati creati dagli spiriti della foresta. Rientro a MAN e pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio visite su MAN: uscita delle maschere Dan, l’artigianato sul legno rosso di aloa, le boutiques di maschere Dan, ... Cena libera e pernottamento in hotel in camere doppie con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 07 9 novembre
Man / Villaggi Wé / Daloa
Dopo la colazione partenza per FACOBLY, dove in un piccolo VILLAGGIO WE’ potremo assistere ad una performance acrobatica dei “jongleur de l’Ouest”, e ad un’uscita delle MASCHERE GUERE’ dalla foresta sacra. Rientro a Man e pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio proseguimento verso Daloa, sistemazione all’Hotel Imans o similare, cena libera e pernottamento in camere doppie con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 08 10 novembre
Daloa / Yakro / Villaggi Baoulé / Yakro
Dopo la colazione partenza per la capitale del paese, YAMOUSSOUKRO (detta anche “Yakro”), dove visiteremo la basilica di Notre Dame de la Paix, l’edificio religioso cristiano più grande al mondo, elaborato sul modello di San Pietro a Roma e fortemente voluto dal presidente ivoriano Felix Houphouet-Boigny. Pranzo in un ristorante. Nel pomeriggio partenza per un VILLAGGIO BAOULE’ dove potremo ammirare l’opera dei tessitori di kita e partecipare alla DANZA DELLE MASCHERE GOLY. Sistemazione all’Hotel President o similare, cena libera e pernottamento in camera doppia con servizi. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 09 11 novembre
Yamoussoukro / Aniassué / Abidjan
Dopo la colazione partenza per ANIASSUE’, sede di una scuola per sacerdotesse animiste, dette komian. Qui incontreremo le feticheuses, custodi di divinità ancestrali, e potremo assistere alle danze taumaturgiche che queste eseguono spargendosi il corpo di caolino. Pranzo con lunch box e proseguimento ad ABIDJAN. City tour del quartiere Plateau comprendente la Cattedrale, disegnata dall’architetto italiano Aldo Spirito, e la vista sullo skyline della “Manhattan dell’Africa dell’Ovest”. Camere in day use su richiesta. Cena libera e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il vostro volo di ritorno. Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Chiudi popup
Giorno 10 12 novembre
Abidjan (ABJ) / Volo di ritorno
Arrivo all’aeroporto di destinazione e con questa ultima tristissima prassi dei saluti si conclude anche questo nostro ennesimo indimenticabile Viaggio Fotografico nel Continente Nero. Tornati a casa rimetteremo a posto le nostre foto con i nostri ricordi... Foto: Kanaga / ©Irene Fornasiero
Contattaci Iscriviti al viaggio
Costa d’Avorio



    Numero persone
    Preferenze






    * campi obbligatori

    Tour Operator

    La Direzione Tecnica e la vendita del Viaggio sono curate dal nostro Tour Operator di fiducia:

    TiBi World di Tebor srl
    Via la Spezia, 65
    00182 Roma RM

    Part IVA: 09225721001
    Licenza: Prov. di Roma : 2955/2008
    Polizza RC: Italiana Assic. pol. nr. 2019/07/6161989
    Fondo di Garanzia: Filodiretto Protection pol. nr. 6006001156/M
    Telefono: +39 06 7022 871
    Email: esperienze@tibiworld.com

    • Quote Prezzi chiari
    • Cosa è incluso? servizi inclusi nel viaggio
    • Cosa è escuso? servizi esclusi dal viaggio
    • Quali sono i punti di forza del viaggio? Gli “indimenticabili”
    • FAQ domande sul viaggio
    • Note Fotografiche Cosa faremo?
    • Piani di volo Quali previsioni ci sono?
    • Hotel previsti O similari
    • Quota Base in camera doppia con 8 persone: 3290,00 €
    • Supplemento camera SINGOLA: 340,00 €
    • Supplemento per partenza con minimo 6 persone: 580,00€ per persona
    • Supplemento per partenza con minimo 7 persone: 330,00€ per persona

    Opzionali:

    • Voli AF/HF (quota soggetta a riconferma) a partire da €    780,00
    • Assicurazione obbligatoria medico/bagaglio/annullamento (per motivi anche pre-esistenti) con assistenza in viaggio, coperture speciali contro Covid €    195,00
    • Visto d’ingresso in Costa d’Avorio €    110,00

    Resta connesso, presto avrai tutti i dettagli di questo Viaggio Fotografico, per ora questo che segue è un elenco parziale di ciò che è compreso, quando ci sarà la quotazione avrai anche questa voce corretta.

    • Viaggio Fotografico esclusivo di 9 giorni/8 notti in Costa d’Avorio
    • Capogruppo Fotografo: Roberto Gabriele
    • Guida di viaggio (con programma dettagliato, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, gli orari per fotografare i monumenti, cenni storico /  geografici / architettonici, tutorial fotografici e altro ancora)
    • Visite ed escursioni come da programma
    • Accompagnatore italiano espatriato
    • Guide locali parlanti francese ove necessario
    • Visite ed escursioni come da programma
    • La partecipazione al Festival dell’Abissa
    • Tutti i trasferimenti in 4×4 (massimo 3 persone + Autista per auto) inclusi autista, carburante e pedaggi
    • I pasti menzionati nel programma
    • 8 pernottamenti in camera doppia come menzionati nel programma
    • Assicurazione medico/bagaglio base (spese mediche 10.000€) / bagaglio (500€)
    • Voli dall’Italia per la Costa d’Avorio e ritorno
    • Volo domestico in Costa d’Avorio 
    • Formalità per visto d’ingresso in Costa d’Avorio
    • Assicurazione integrativa medico/bagaglio/annullamento/covid: spese mediche 300.000€, bagaglio 1.000€, annullamento all-risk anche per motivi pre-esistenti, coperture vs covid
    • Supplemento per partenza confermata con minimo 6 paganti 580,00€ per persona
      Supplemento per partenza confermata con minimo 7 paganti 330,00€ per persona 
    • Eventuali test PCR necessari ad effettuare il viaggio
    • Bevande e l’acqua minerale ai pasti
    • Pasti non menzionati
    • Eventuali permessi fotografici e di ripresa per il Festival
    • Mance a guide ed autisti
    • Extra di carattere personale
    • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”
    • La decadenza coloniale di Grand Bassam e la sua spiaggia orlata di palme
    • La festa dell’Abissa, celebrazioni del popolo N’zima Kotoko
    • I villaggi Yacouba con capanne di paglia e fango e le maschere sui trampoli
    • I villaggi Dan ed i ponti di liane creati dagli spiriti della foresta
    • I villaggi Wé, tra danze acrobatiche ed impressionanti maschere Gueré
    • L’imponente basilica di Yamoussoukro, edificio cristiano più grande al mondo
    • Le evoluzioni delle maschere Goly dei Baulé
    • Le danze taumaturgiche delle komian

    Chi sarà il Capogruppo?
    Il Tour Leader di questo viaggio sarà Roberto Gabriele

    Quale sarà il nostro Piano di voli?
    Il costo dei voli va aggiunto alla quota del tour, su richiesta possiamo offrire tutti i voli interni per raggiungere Roma e poi la destinazione finale da qualunque aeroporto d’Italia. Riempi il Form di iscrizione con il tuo aeroporto preferito e TiBi World ti darà la soluzione migliore e personalizzata per le tue esigenze.

    Quali Documenti e Visti servono per entrare in Costa d’Avorio?
    Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi oltre le date del viaggio. Non è richiesto il visto turistico per soggiorni fino a 90 giorni. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia.

    Che tipo di viaggio faremo?
    L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

    Come ci muoveremo a terra una volta a destinazione?
    Gli spostamenti a terra saranno tutti con fuoristrada 4×4 guidato da autista e vengono garantiti tutti i costi senza supplementi per il carburante. Per ottimizzare il comfort di tutti durante il viaggio e mantenere per quanto possibile un certo distanziamento per il covid, abbiamo previsto di salire in ogni auto un numero massimo di 3 persone + l’autista. Questo ovviamente fa salire i costi, lo sappiamo, ma è una scelta che crediamo sia fondamentale per la sicurezza di tutti e per il massimo godimento del viaggio. Infatti chi siede al centro non ha accesso ai finestrini e siede a metà tra due sedili, non ha modo di appoggiarsi per dormire durante i trasferimenti e godrebbe meno di tutti il piacere del viaggio.

    Il muoverci a piedi ci permette di avvicinarci con calma e discrezione alle persone e alla loro vita quotidiana e di arrivare a volte in posti impossibili da raggiungere con altri mezzi o di vedere con la giusta lentezza i nostri soggetti da fotografare. Muoversi in questo modo è il sistema migliore per entrare in un atteggiamento empatico con le popolazioni locali rispettandone lo stile di vita.

    Avremo una Guida Locale in viaggio?
    Avremo un Referente Locale italiano che ha preparato il programma di viaggio insieme a noi ed è già stata informata abbondantemente delle specificità del nostro Viaggio Fotografico, tanto diverso da ogni altro tipo di itinerario turistico e anche diverso da qualunque altro itinerario fotografico in circolazione perché assolutamente unico creato in collaborazione diretta con il Capogruppo Roberto Gabriele.

    Inoltre ci sarà anche una Guida Locale che conosce i luoghi, ma anche e soprattutto la gente e la lingua poichè la gente da quelle parti non parla inglese nella maggior parte dei casi. Sarà quindi a nostra disposizione per farci scoprire, a volte anche improvvisando con estemporanei contatti locali, le varie realtà che via via potranno destare il nostro interesse fotografico come ad esempio la preparazione di un cibo particolare o chiedere all’Imam il permesso di fotografare l’interno della moschea…

    Grazie alla Guida e al Referente riusciremo quindi ad interfacciarci come dei veri reporter con le persone ed entrare in contatto ravvicinato con loro, avendo il giusto canale di entratura culturale. Il loro ruolo è fondamentale per la riuscita del nostro viaggio.

    A chi è rivolto questo Viaggio Fotografico?

    Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Roberto Gabriele che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

    Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia. Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica.

    Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte. E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.

    La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia. 

     

    Di che tipo di attrezzatura fotografica avrò bisogno in viaggio?
    Non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

    In questo caso specifico, a parte poche location, ti sarà utile senz’altro un’ottica media: diciamo all’incirca un 16-80 o un 18-55 se hai APS-C oppure un 24-70 se hai una Full Frame. Altre ottiche più lunghe o più corte di queste indicate possono essere utili, ma non sono indispensabili.

    Ci sono altre note fotografiche che dovrei conoscere?
    Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

    Operativo voli CONSIGLIATO Air France (AF) / Air Cote d’Ivoire (HF):

    • AF  1105 03NOV Fiumicino-Parigi CDG 12.35 arrivo 14.45
    • AF   704 03NOV Parigi CDG-Abidjan 17.05 arrivo 22.45
    • HF     69 06NOV Abidjan-Man 13.00 arrivo 15.50 scalo a Odienne
    • AF   703 11NOV Abidjan-Parigi CDG 22.05 arrivo 05.45 del 12
    • AF 1104 12NOV Parigi CDG-Fiumicino 09.25 arrivo 11.35

    Al momento questo è il miglior piano di volo, più comodo ed economico. Potrebbe essere cambiato in base a sensibili cambi tariffari che potrebbero verificarsi da oggi fino alla data di partenza.

    Abbiamo scelto alberghi puliti con buoni standard, ma ricorda che siamo sempre in Africa e che dove andremo NON ESISTONO sistemazioni in grado di garantire l’eccellenza secondo i nostri parametri. Occorre sempre sapersi adattare.

    Ecco quindi dove andremo a pernottare:

    • Abidjan ONOMO Hotel Abidjan Airport 3*
    • Grand Bassam  Hotel Etoile du Sud 4*
    • Man   Hotel Les Cascades 3*
    • Daloa   Iman’s Hotel 3*
    • Yamoussoukro   Hotel President 3*

    Descrizione

    La festa dell’Abissa in Costa D’Avorio

    In Costa D’Avorio per un Viaggio Fotografico nuovissimo, una Prima Assoluta.

    Andremo alla scoperta di un Paese sorprendente, potremo fotografare rituali di spiritualità intensa, con riti ancestrali e danze di iniziazione accompagnate dal ritmo ipnotico e incalzante delle percussioni e degli strumenti tradizionali.

    Partiremo dalle aride savane del nord e arriveremo fino alle lussureggianti foreste del centro per fermarci lungo le spiagge battute dall’Oceano Atlantico.

    La Costa d’Avorio è ricca di etnie autentiche e culture animiste e di ambienti naturali mozzafiato ed è quindi perfetta per fotografi appassionati di antropologia e di Paesaggio.

    L’Itinerario

    Il nostro Itinerario che abbiamo preparato con il nostro Corrispondente Locale parte dalla Capitale Abidjan: città cosmopolita, vivace ed accogliente. Ci soffermeremo a fotografare le architetture classicheggianti di Yamoussoukro, con la sua imponente basilica.

    Il nostro itinerario in Costa d’Avorio prosegue nel cuore della savana, tra sconfinate piantagioni di cacao. Ci avventureremo a fare Street Photography nei mercati brulicanti di venditori e bizzarri clienti e di merci provenienti da ogni angolo del Paese.

    Grazie alla nostra Guida Locale nei villaggi andremo a fotografare artigiani, tessitori, fabbri e forgiatori che potremo osservare nelle loro povere botteghe spesso a cielo aperto.

    Costa d'Avorio

    Le etnie

    Sarà un itinerario prettamente etnico e antropologico nel quale inizieremo il nostro tour proprio nella città coloniale di Grand Bassam, dove avremo il raro privilegio di prendere parte alle celebrazioni per la ricorrenza annuale della Festa dell’Abissa.

    Si tratta di una grande festa in cui tutta la comunità N’zima si riunisce per testimoniare la propria coesione e per rinnovare il suo patto di fedeltà al re in carica.

    Un evento di importanza nazionale che trova interessi di persone da ogni parte del mondo. Un evento di strada, fatto dalla gente e per la gente che in queste occasioni ridefinisce la propria cultura, la propria appartenenza ad un paese come la Costa d’Avorio.

    Ma non è tutto: per la parte antropologica del nostro Viaggio Fotografico assisteremo alle danze delle maschere dei Dan, Wè e Yacouba.

    Inoltre percorreremo con le nostre fotocamere ponti di liane sospesi sul fiume, fino a giungere al limitare delle foreste sacre, dove vengono custoditi i segreti degli spiriti ancestrali.

    Qui le divinità si manifestano attraverso le maschere che fungono da intermediarie tra il tangibile e l’occulto, e sono protagoniste assolute della spiritualità della Costa d’Avorio.

    Le maschere

    In tutta l’Africa le danze delle maschere hanno un valore sacro e inviolabile. Inavvicinabile per chi non appartenga a quella cultura e all’animismo. Le maschere danzano ma la loro identità deve essere tassativamente segreta, anonima.

    Nelle danze delle maschere sono gli spiriti a danzare, ecco perchè gli uomini hanno il viso coperto: proprio per nascondere la loro natura umana. In questo modo possono mostrare all’esterno solo i loro movimenti che hanno valore ultraterreno.

    Noi saremo quindi testimoni di tutto questo rapporto tra l’uomo e il divino, potremo documentare tutto, tranne il sacro momento della vestizione delle maschere. Infatti alla vestizione possono assistere solo le maschere stesse, è un momento assolutamente inviolabile, inaccessibile anche per i loro familiari.


    Le foto:

    Da questo punto in avanti tutte le foto contenute in questa pagina sono di proprietà di Kanaga/©Irene Fornasiero che ce le hanno gentilmente concesse per mostrare a tutti la bellezza di questo Viaggio Fotografico.

    Ne approfittiamo per ringraziare Kanaga e l’Autrice per la concessione dei Diritti e per condividere con noi la passione per l’Africa.

    Cosa pensano i nostri viaggiatori Recensioni

    Ancora non ci sono recensioni.

    Recensisci per primo “Costa d’Avorio”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Racconti dal mondo Articoli correlati
    Ecuador – Amazzonia

    Amazzonia L’Amazzonia è quella parte di foresta pluviale che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende…

    Alta moda in Burkina Faso

    Oggi voglio parlare di un diverso modo di viaggiare, di fare fotografia, di vedere il mondo ma soprattutto voglio parlare…

    Natale copto in Etiopia

    Il Natale Copto Non sempre il Natale arriva il 25 dicembre, qui in Etiopia il Natale Copto arriva il 6…