Prima Assoluta, UNESCO, Viaggi in partenza

Ecuador – Amazzonia

Viaggio fotografico - Data di partenza Viaggio fotografico - Data di partenza Data Partenza 08/11/2022
Viaggio fotografico - Data di ritorno Viaggio fotografico - Data di ritorno Data Ritorno 20/11/2022
Viaggio fotografico - Partecipanti Viaggio fotografico - Partecipanti Partecipanti 10
Viaggio fotografico - Recensioni Viaggio fotografico - Recensioni Recensioni
Viaggio fotografico Accompagnatore del viaggio Simona Ottolenghi

Simona è la parte eterea della testa di Viaggio Fotografico, è la sognatrice che si occupa della creatività di tutto ciò che riguarda le nostre attività. Ma non parlatele di numeri che rischia di andare in tilt! Simona per metà è architetto, per metà fotografa, per metà viaggiatrice... come dite??? Non è possibile essere divisi in tre metà? Per lei lo è! È l'anima americana ma anche un pò africana, l'anima etnica, la viaggiatrice on the road, la curatrice dei nostri libri, delle mostre che facciamo da OTTO Gallery, dei nostri progetti di largo respiro e del premio internazionale di fotografia Travel Tales Award che organizziamo e promuoviamo ogni anno con altri partner.

A partire da € 2690 Richiedi informazioni
Una straordinaria esperienza Le città Coloniali, le Ande e l'Amazzonia

Amazzonia

L’Amazzonia è quella parte di foresta pluviale che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende sul territorio della Colombia, del Perù e di altri paesi del Sud America. E’la più grande foreste pluviale del pianeta ed è famosa per la sua biodiversità. La attraversano migliaia di fiumi, tra cui l’immenso Rio delle Amazzoni.

Il nostro Viaggio Fotografico in Ecuador prevede tre giorni di programma in Amazzonia per una full immersion con le etnie locali rimaste molto attaccate alle loro tradizioni tribali. In particolare DORMIREMO nelle loro capanne e vivremo con loro facendo attività di pesca e familiari. Un vero reportage etnico. Tra le etnie dell’Amazzonia vivremo una esperienza unica tra gli Huaorani che condivideranno con noi per due giorni il loro stile di vita.

Ecuador

Geograficamente l’Ecuador è un piccolo paese ma è unico in quanto dotato di  una gran varietà di zone climatiche, vegetazione, uccelli e fauna selvatica. Senza mai lasciare il paese passeremo nel giro di poche ore dall’Amazzonia agli alti pendii delle Ande, e poi alla Capitale Quito, con  panorami mozzafiato.

Lungo il percorso, attraverso il meraviglioso mondo della natura dell’Ecuador, seguiremo i corsi dei fiumi, fino ad arrivare al villaggio degli Huaorani e cammineremo lungo le rive di laghi incontaminati; potremo fotografare specie vegetali e animali uniche che si sono evolute indisturbate su isole isolate nel Pacifico – le Isole Galapagos (nel viaggio collegato a questo che inizierà subito dopo).

Dagli altopiani al livello del mare, l’affascinante diversità dell’Ecuador è riecheggiata dalla sua gente le cui origini culturali e tradizioni continuano a essere formate dal loro ambiente.

Quito

Quito è la Capitale e si trova su di un piccolo altipiano ai piedi del vulcano Pichincha. e in aggiunta al suo splendido paesaggio, È nota per i suoi tesori di chiese coloniali, monasteri, dipinti, sculture e sculture e la magnifica miscela di architettura spagnola, fiamminga e moresca. Nel 1978 è stata dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.

Complessivamente la città ha da offrire 86 chiese e monasteri del 16°  e 17°  secolo. Grazie alle sue bellissime chiese e monasteri, Quito è chiamata e conosciuta come il “Convento d’America”. Questa attraente città si trova a soli 22 km dal “Centro del Mondo”, la Linea Equatoriale.

La Capogruppo

Simona Ottolenghi è la nostra Capogruppo esperta di viaggi etnici e tribali. Al suo attivo può fregiarsi di aver vissuto in prima persona e fotografato eventi come Holi festival e il Kumbh Mela in India, la Famadihana in Madagascar e il Sanja Matsuri di Tokyo. Viaggiare con lei tra le comunità etniche dell’Amazzonia sarà una vera scoperta e un itinerario di grande valore antropologico.

Quito
Quito
Quilotoa
Cotopaxi
Latacunga
Salasaca
Baños
Yacuma
Amazzonia
Papallacta
Leggi il Programma e parti con noi Programma Day by Day
1 1 novembre
Voli Italia - Ecuador
leggi tutto
2 2 novembre
Quito
leggi tutto
3 3 novembre
Quito – Quilotoa - Cotopaxi
leggi tutto
4 4 novembre
Cotopaxi – Latacunga
leggi tutto
5 5 novembre
Latacunga – Salasaca – Baños
leggi tutto
6 6 novembre
Baños
leggi tutto
7 7 novembre
Baños – Amazzonia
leggi tutto
8 8 novembre
Amazzonia
leggi tutto
9 9 novembre
Amazzonia
leggi tutto
10 10 novembre
Amazzonia – Papallacta
leggi tutto
11 11 novembre
Papallacta – Quito
leggi tutto
12 12 novembre
Quito – Italia o estensione Galapagos
leggi tutto
13 13 novembre
Arrivi in Italia o Galapagos
leggi tutto
Chiudi popup
Giorno 1 1 novembre
Voli Italia - Ecuador Con una serie di voli di collegamento interni o internazionali (in base alle esigenze personali di ciascuno) arriveremo tutti nello stesso aeroporto per prendere il volo intercontinentale diretto a Quito, in Ecuador. Arrivo all'aeroporto Marisal Sucre di Quito

Arrivo all'aeroporto Marisal Sucre di Quito, accoglienza da parte della vostra guida parlante italiano e trasferimento alla città di Quito ( 1h apx).

Sistemazione in hotel (le camere verranno consegnate dopo le 14.00).

Cena libera.

Pernottamento all'hotel Patio Andaluz 4*(categoria nazionale 4*) o similare (stanza standard) 

Chiudi popup
Giorno 2 2 novembre
Quito
  • Pasti: Prima colazione  
  • Visita di Quito e Metá del Mondo
  • Tour della città di Quito e della metà del mondo
  • Degustazione di cioccolato 

Visita della città di Quito (altitudine di circa 2.850 m)  Durante la  visita nella parte vecchia della città si può ancora respirare la storia coloniale dell'Ecuador. La guida ci porterà a fare una passeggiata attraverso la storia culturalmente diversificata di Quito. Piazza dell'Indipendenza  con il  Governo  e il  Palazzo Vescovile, così come la  Cattedrale. Sulla strada per Piazza San Francisco, si visiterà la chiesa de  La  Compañia, che ha la facciata e gli interni più decorati d’oro e riccamente scolpiti.

L´interno è sbalorditivo. Si dice che sia la chiesa più coperta d´oro del paese.  Colonne, altari, porte, tutto è stato ricoperto da foglie d´oro: è il tripudio del barocco.  Successivamente visita della chiesa di San Francisco. Se il tempo lo consente, si potrà raggiungere un punto panoramico da dove si può ammirare tutta la città.  

Una sosta per un’immersione nel mondo del cioccolato ecuadoriano. Scoperta della storia del cacao, come coltivarlo e i  processi per fare un ottimo cioccolato. Terminerete la  visita risvegliando le vostre papille gustative provando diversi tipi di  di cioccolato. 

Pranzo libero.

Se il tempo lo permette, potremo fare un'immersione nel mondo del cioccolato ecuadoriano. Scopriremo la storia del cacao, come coltivarlo ed i processi per fare un ottimo cioccolato. Termineremo la visita risvegliando le papille gustative provando diversi tipi di cioccolato. Attività pomeridiane da definire con la guida locale. NOTA: a causa della Commemorazione dei Defunti, le visite alle chiese potrebbero essere limitate per via delle funzioni religiose

Cena libera.

Pernottamento all'hotel Patio Andaluz 4*(categoria nazionale 4*) o similare (stanza standard) 

Foto: ©Ecuador William Bernitta: https://www.flickr.com/photos/135303249@N08/
Chiudi popup
Giorno 3 3 novembre
Quito – Quilotoa - Cotopaxi

Colazione in hotel.

Iniziamo come sempre di buon'ora e arriveremo nella provincia di Cotopaxi. Qui ci daremo del tempo libero per fotografare nel mercato indigeno di Saquisili dove ci immergeremo nel vivace trambusto dei lavoratori. Sarà per ciascuno di noi una bella passeggiata tra le bancarelle colorate piene di una varietà di artigianato, cibo, erbe ed altri prodotti locali.

Soggetto principale delle nostre fotografie saranno con ogni probabilità le persone che spesso da queste parti vestono gli abiti tradizionali che variano da una comunità all'altra. Proseguiremo verso il Parco Nazionale Cotopaxi, una riserva naturale intorno al secondo più alto vulcano attivo dell'Ecuador (5897 metri).

Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio, trasferimento verso l'hacienda dove trascorreremo la notte. Pernottamento 

Cena libera.

Pernottamento all'hotel Hacienda la El Porvenir 3* o similare (stanza standard

Chiudi popup
Giorno 4 4 novembre
Cotopaxi – Latacunga
  • Pasti: Prima colazione, Pranzo
  • Visita del mercato mercato di Saquisile . 
  • Visita alla Fiesta de la Mama Negra a Latacunga  

Visita del Parco Nazionale Cotopaxi. 

Pranzo in ristorante o in Hacienda e trasferimento a Latacunga per la Fiesta de la Mama Negra. La festa dura fino a mezzanotte. Pernottamento all'hotel Reec by Oro Verde 3*(categoria nazionale 3*) o similare (stanza standard)

https://reec-latacunga-by-oro-verde-hotels.booked.net/ 

Chiudi popup
Giorno 5 5 novembre
Latacunga – Salasaca – Baños
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo 
  • Visita ad una comunità indigena di Salasaca 
  • Trasferimento a Baños 

Visita il villaggio Kichwa di Salasaca situato tra Ambato e Baños. Gli      indigeni che vivono qui sono considerati i più indipendenti in Ecuador. Scoprirete la loro storia, le loro tradizioni e le usanze che vengono mantenute fino ad oggi. Breve vista della comunità dove vi sarà mostrato il loro modo di coltivare la terra e di allevare il bestiame. 

Pranzo  tipico con la comunità prima proseguire  verso  Baños. 

Pernottamento all'hotel Hotel Sangay 3*(categoria nazionale 3*) o similare (stanza standard)

Inicio - Sangay SPA Hotel (hotelsangay.com) 

Chiudi popup
Giorno 6 6 novembre
Baños
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo 
  • Escursione sulla via delle cascate  

 Giornata dedicata alla visita delle cascate nei dintorni di Baños. Pernottamento all'hotel Hotel Sangay 3*(categoria nazionale 3*) o similare (stanza standard)

Chiudi popup
Giorno 7 7 novembre
Baños – Amazzonia
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo – Cena
  • Trasferimento in Amazzonia 

Partenza per l’Amazzonia All'arrivo a  Tena, la nostra guida locale ti aspetterà nella città di Tena, la capitale della provincia del Napo da qui guideremo per circa un'ora e mezza fino a raggiungere la comunità di San Pedro de Sumino (o Santa Rosa), una piccola comunità situata ai margini degli insediamenti del fiume Napo ,  uno dei principali affluenti del grande Rio delle  Amazzoni .

Una volta a San Pedro viaggeremo in canoa per entrare nella riserva  naturale di Yacuma.

Un viaggio di 20-30 minuti ci porterà al piccolo  fiume Chontayacu dove  si trova  Yacuma EcoLodge.

A seconda del periodo dell'anno e della quantità di acqua che scorre attraverso i fiumi il percorso  potrà  diventare un'attività divertente per raggiungere il Lodge.

La Riserva  Forestale di Yacuma ha un totale di 275 ettari di  foresta  primaria, confinante con il  fiume Chontayacu. 

Nel Lodge sarete accolti con una bevanda tradizionale chiamata "Guayusa", questa gustosa bevanda ha caffeina e vitamine che la rendono una bevanda ideale per avere una mattinata molto produttiva per le attività che ci attendono.

Dopo un breve incontro di benvenuto lo staff di Yacuma ci consegnerà i nostri bungalow in stile tradizionale che grazie all'energia fornita dai pannelli solari hanno acqua calda nelle docce,  così come l'illuminazione per la notte.

Dopo aver gustato un delizioso pranzo di benvenuto e una pausa, faremo una breve navigazione verso la "laguna nascosta  di Yacuma", dove faremo un tour in canoa ideale per il bird watching come: Re Pescatori, Grandi Aironi Blu, e uno degli uccelli più strani e interessanti dell'Amazzonia l'Hoatzin ( Opisthocomus hoatzin ),  che hanno una faccia  blu  e un'acconciatura esorbitante, l'odore è abbastanza forte dandogli il soprannome dell'uccello puzzolente.

Cercheremo anche di catturare il leggendario piranha, che può essere mangiato se  ne prendi uno.

Torneremo al Lodge per cena e poi faremo una passeggiata notturna per circa 40 minuti.

Pernottamento al Yacuma Lodge 

Yacuma EcoLodge - Escursioni nella foresta pluviale amazzonica dell'Ecuador 

Chiudi popup
Giorno 8 8 novembre
Amazzonia
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo – Cena
  • Trasferimento a una comunità Huaorani

Intorno alle 7 del .m., inizieremo a percorrere in canoa il fiume Napo per circa 4:00 ore, da lì entreremo per 30 minuti in un affluente per raggiungere un piccolo insediamento noto come la foresta pluviale amazzonica dove i nostri aiutanti ci stanno aspettando e fare un'escursione di 20 minuti  attraverso la foresta pluviale primaria fino al nostro campo Huaorani nel territorio della famiglia "Gomatan". 

Questa escursione attraversa la foresta primaria come avventura attraversando piccoli torrenti, fiumi e diversi tipi di terreno montuoso. sulla strada possiamo osservare diverse specie di piante e alberi, alcuni dei quali hanno più di 600 anni. 

Con un po’ di fortuna sarà possibile avvistare alcuni mammiferi (capibara, armadilli, diverse specie di scimmie. 

Lungo la strada, avremo il tempo di goderci il nostro pranzo al sacco, e poi continuare la nostra escursione nella foresta pluviale per raggiungere l'obiettivo principale di questa giornata, il campo della tribù Huaorani, mentre gli Huaoranis ci danno un caloroso benvenuto con una danza tradizionale e la tipica bevanda chiamata chicha (la preparazione è a base di manioca e banana matura),  lo staff del nostro campo (membro della tribù Huaorani) preparerà la cena. ci riposeremo nelle nostre comode capanne  tradizionali per recuperare le energie per il giorno successivo.

Chiudi popup
Giorno 9 9 novembre
Amazzonia
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo – Cena

Intera giornata  dedicata ad attività con la comunità Huaorani. Pesca, caccia con le   cerbottane, camminate ecc. Sarà un'ottima occasione per fare un vero reportage antropologico

Chiudi popup
Giorno 10 10 novembre
Amazzonia – Papallacta
  • Pasti: Prima colazione – Pranzo – Cena 
  • Trasferimento a Papallacta 

La mattina presto dopo la colazione e accompagnati da un'esperta guida nativa Huaorani entriamo nella giungla tropicale primaria per visitare il “lamadero de loros” un luogo dove potrete godere dell'affascinante spettacolo di uccelli che amano la Collpa. (Composizione a base di sale e minerale considerata una prelibatezza per i pappagalli).

Arrivano a piccoli gruppi e si appostano sugli alberi, ad un certo punto scendono tutti insieme su di una rupe argillosa e cominciano a beccare la terra ricca di sale. Per evitare eventuali predatori, garriscono tutti assieme. Uno spettacolo  incredibile. 

Il numero di uccelli e specie dipenderà dal tempo e continueremo con il nostro tour del territorio Huaorani per saperne di più sul loro stile di vita, sarai in grado di vedere come accendono il fuoco nel loro modo insolito, mentre osservi il processo di come fare il curaro (veleno paralizzante utilizzato per cacciare le scimmie)

Finalmente salutiamo i nostri amici nativi Huaorani e poi inizieremo il nostro trekking attraverso la riserva principale della foresta pluviale della tribù huaorani, la nostra escursione di 20 minuti ci riporterà alla piccola comunità chiamata Selva Amazónica, dove una canoa ci aspetterà per una navigazione di 4 ore sul fiume napo verso la comunità di Santa Rosa,  dove prenderemo il nostro mezzo privato per proseguire fino a Papallacta.  Papallacta è una piccolo villaggio a 3.300 m. dove ci sone delle bellissime terme. 

Tempo a disposizione per rilassarsi alle terme dell’hotel. 

Cena e pernottamento all’Hotel Termas de Papallacta 3* 

Termas de Papallacta – Un Mundo de Relajación y Armonía (termaspapallacta.com)

Chiudi popup
Giorno 11 11 novembre
Papallacta – Quito
  • Pasti: Prima colazione 
  • Trasferimento a Quito  

Arrivo a Quito per l’ora di pranzo. Resto della giornata a disposizione o attività da definire con eventuale visita al Parallelo Zero e al Museo dell'Equatore

Chiudi popup
Giorno 12 12 novembre
Quito – Italia o estensione Galapagos La giornata di oggi è una giornata di partenze, dopo colazione si parte tutti insieme verso l'aeroporto dove ci saluteremo e qualcuno proseguirà il proprio Viaggio Fotografico verso le Galapagos, per altri invece ci sarà il rientro verso l'Italia. Foto: ©Ecuador William Bernitta: https://www.flickr.com/photos/135303249@N08/
Chiudi popup
Giorno 13 13 novembre
Arrivi in Italia o Galapagos Arrivi in Italia per chi ha terminato il proprio Viaggio Fotografico in Ecuador oppure per chi continua ci sarà il primo giorno alle Galapagos con il seguente Programma  
Contattaci Iscriviti al viaggio
Ecuador – Amazzonia



    Numero persone
    Preferenze



    * campi obbligatori

    Tour Operator

    La Direzione Tecnica e la vendita del Viaggio sono curate dal nostro Tour Operator di fiducia:TiBi World di Tebor srl

    Via la Spezia, 65
    00182 Roma RM

    Part IVA: 09225721001
    Licenza: Prov. di Roma: 2955/2008
    Polizza RC: Italiana Assic. pol. nr. 2019/07/6161989
    Fondo di Garanzia: Filodiretto Protection pol. nr. 6006001156/M
    Telefono: +39 06 7022 871
    Email: esperienze@tibiworld.com

    • Costi Prezzi chiari
    • La Quota COMPRENDE Servizi a terra per noi:
    • La quota NON comprende Cosa dovrai pagare a parte
    • FAQ Le domande che ci facciamo tutti
    • Note Fotografiche Cosa serve e come comportarsi

    QUOTE VALIDE PER MINIMO 10 PAGANTI

    • Quota servizi in Ecuador per persona in camera doppia € 2.890,00
    • Quota servizi in Ecuador PRENOTA PRIMA ENTRO 15/7/2022 € 2.690,00
    • Supplemento camera singola (disponibilità limitata) €    450,00

    Opzionali:

    • Voli da Roma (incluso bagaglio in stiva) a partire da € 1.150,00
    • Voli da Milano (incluso bagaglio in stiva) a partire da € 1.050,00
    • Viaggio Fotografico esclusivo di 12 giorni/10 notti in Ecuador
    • Accompagnatrice/fotografa Simona Ottolenghi e assistenza sul posto
    • Coaching fotografico per tutta la durata del viaggio
    • Guida di viaggio scritta dal Capogruppo (programma dettagliato, notizie, mappe, curiosità, approfondimenti culturali, gli orari per fotografare i monumenti, cenni storico /  geografici / architettonici, tutorial fotografici e altro ancora)
    • 10 notti nelle strutture indicate (o similari) in camera doppia/twin, formula di pernottamento e prima colazione
      Assicurazione medico/bagaglio base (spese mediche fino a 10.000€)
    • Cambio bloccato e nessun adeguamento valutario sul costo del viaggio
    • Voli dall’Italia per l’Ecuador e rientro
    • Supplemento partenza confermata con minimo 8 partecipanti € 295,00 per persona
    • Eventuale visto d’ingresso in Ecuador 
    • Pasti non chiaramente indicati e bevande ai pasti 
    • Eventuali test PCR richiesti
    • Trasferimenti da/per aeroporto se in arrivo/partenza con voli diversi dall’accompagnatrice/fotografa
    • Spese extra di carattere personale
    • Eventuali ingressi a musei
    • Eventuali biglietti per trasporti pubblici locali
    • Tasse di soggiorno/resort fees (da saldare in loco al momento del check-in o check-out)
    • Eventuali spese di facchinaggio per ogni bagaglio (da saldare in loco al momento del check-in)
    • Extra di carattere personale
      Assicurazione facoltativa integrativa medico/bagaglio/annullamento € 170,00 per persona
    • Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la quota comprende”

    Ci sono vaccinazioni obbligatorie da fare?

    no, non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Potresti consultare il tuo medico o meglio ancora un centro di medicina tropicale e chiedere se sia il caso di fare la profilassi per la malaria. Con l’occasione verifica se sia anche prudente fare antitifica, antitetanica, anti epatite A+B o altro che potrebbero suggerirti o sconsigliarti. Tieni comunque presente che una parte del viaggio si svolgerà in Amazzonia in zone che puoi immaginare sono davvero selvagge.

    Come sarà il clima?

    Il clima sarà tipicamente Tropicale, anzi, equatoriale. Le temperature in novembre a Quito sono tra 9 gradi di minima della notte (serve un maglione o un giubbotto pesante) e i 19 gradi di massima durante il giorno (si sta bene con una maglia leggera anche a maniche corte). Le giornate durano 12 ore di sole tutto l’anno essendo proprio sull’Equatore. Le precipitazioni sono di circa 105mm durante tutto il mese.

    Quali documenti occorrono?

    Per entrare in Ecuador è necessario il Passaporto.
    Nel caso in cui il piano voli preveda il passaggio per gli Stati Uniti è necessario avere il passaporto a lettura ottica con foto digitale se rilasciato dopo il 26 ottobre 2005.

    Il documento deve avere 6 mesi di validità residua prima della scadenza.

    Che tipo di viaggio faremo?
    L’itinerario non è da considerare “standard” ma costruito su misura “metro per metro” per mostrare il meglio della destinazione. In un Viaggio Fotografico il Capogruppo così come la Guida, e i Partecipanti, dovranno tenere ben presente la possibilità di partenze anticipate al mattino presto e/o tempistiche più lunghe durante le giornate. Nel caso ci siano avvenimenti speciali, il programma del giorno darà la priorità a questi eventi e potrà quindi variare in corso d’opera. Quanto non visto nel programma originale verrà “recuperato”, se possibile, nei giorni successivi. Per questo tipo di viaggi il Tour Operator garantisce la sua fattiva collaborazione, supporto e contatto quotidiano in caso di necessità.

    Come ci muoveremo a terra una volta a destinazione?
    Gli spostamenti a terra saranno tutti con pulmino guidato da autista e vengono garantiti tutti i costi senza supplementi per il carburante. Inoltre faremo un lungo tratto di circa 4 ore di NAVIGAZIONE FLUVIALE su un piccolo motoscafo per raggiungere la comunità degli Huaorani in Amazzonia.

    Avremo una Guida Locale in viaggio?
    Oltre alla Capogruppo ci sarà anche una Guida Locale che conosce i luoghi, ma anche e soprattutto la gente e la cultura locale e sarà a nostra disposizione per farci scoprire, a volte anche improvvisando con estemporanei contatti locali, le varie realtà che via via potranno destare il nostro interesse fotografico come ad esempio la preparazione di un cibo particolare o farci fotografare scene e tecniche di pesca dagli Huaorani in Amazzonia.

    Grazie alla Guida e al Referente riusciremo quindi ad interfacciarci come dei veri reporter con le persone ed entrare in contatto ravvicinato con loro, avendo il giusto canale di entratura culturale. Il loro ruolo è fondamentale per la riuscita del nostro viaggio.

    A chi è rivolto questo Viaggio Fotografico?

    Il Viaggio è rivolto a tutti coloro i quali vogliano fare e imparare a fare fotografia, seguiti dal coach fotografo Simona Ottolenghi che vi seguirà giorno per giorno, foto dopo foto, 24 ore al giorno secondo LA NOSTRA FORMULA personalizzata sulle esigenze del singolo Allievo.

    Basta avere la curiosità di imparare qualcosa di nuovo ed essere disposti agli orari e i tempi necessari per la fotografia. Il Viaggio è adatto anche a chi non sia amante della fotografia, ma interessato solo alla parte culturale del Programma, è bene però che ciascuno sia informato che gli orari, il programma e le modalità del viaggio sono specificamente impostate per la parte fotografica.

    Questo significa, ad esempio, che ci si alzerà presto al mattino e che la sera dopo il tramonto e prima di cena ci si riunisce a guardare insieme le foto fatte. E’ necessario quindi che di questi aspetti siano ben informati anche coloro i quali venissero in funzione di “accompagnatori” per non dare loro false aspettative sulle finalità del viaggio stesso.

    La nostra esperienza comunque ci fa tranquillamente dire che in tutte le occasioni in cui siano venute con noi persone “non fotografe” alle quali avevamo specificato tutto questo, la loro percezione del viaggio è stata sempre perfetta ed entusiastica, perchè i nostri ritmi lenti di viaggiare con la fotocamera permettono a chiunque di godere i luoghi e gli eventi con i tempi giusti anche per un viaggiatore non interessato alla fotografia. 

    Di che tipo di attrezzatura fotografica avrò bisogno in viaggio?
    Non occorrono attrezzature fotografiche particolari per iscriversi a questo Viaggio Fotografico. Una Reflex digitale o una Mirrorless sono sicuramente preferibili a compatte e cellulari, ma non necessarie, anche un paio di ottiche di diversa lunghezza focale o luminosità sono sicuramente più versatili rispetto ad una sola. Ricorda che i nostri Viaggi Fotografici NON sono nè gare a chi ha l’ attrezzatura più costosa, nè concorsi fotografici in cui dimostrare di essere più bravi degli altri.

    In questo caso specifico, a parte poche location, ti sarà utile senz’altro un’ottica media: diciamo all’incirca un 16-80 o un 18-55 se hai APS-C oppure un 24-70 se hai una Full Frame. Altre ottiche più lunghe o più corte di queste indicate possono essere utili, ma non sono indispensabili.

    Ci sono altre note fotografiche che dovrei conoscere?
    Per scattare le fotografie agli abitanti del posto ci si attiene alle regole generali che sono da rispettare ovunque nel mondo, ossia chiedere sempre il permesso. In alcuni Paesi aiuterà molto ad interagire con le persone, dopo aver scattato la foto, mostrare alla persona fotografata l’immagine appena scattata. Sono assolutamente invece da evitare SEMPRE scatti di obiettivi militari e strategici (porti, aeroporti, stazioni ferroviarie e ponti), e in generale qualunque cosa riguardi la polizia o l’esercito. Il buon senso e i consigli del Capogruppo/Fotografo faranno il resto.

    Descrizione

    Amazzonia

    L’Amazzonia è quella parte di foresta pluviale che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende sul territorio della Colombia, del Perù e di altri paesi del Sud America. E’la più grande foreste pluviale del pianeta ed è famosa per la sua biodiversità. La attraversano migliaia di fiumi, tra cui l’immenso Rio delle Amazzoni.

    Il nostro Viaggio Fotografico in Ecuador prevede tre giorni di programma in Amazzonia per una full immersion con le etnie locali rimaste molto attaccate alle loro tradizioni tribali. In particolare DORMIREMO nelle loro capanne e vivremo con loro facendo attività di pesca e familiari. Un vero reportage etnico. Tra le etnie dell’Amazzonia vivremo una esperienza unica tra gli Huaorani che condivideranno con noi per due giorni il loro stile di vita.

    Ecuador

    Geograficamente l’Ecuador è un piccolo paese ma è unico in quanto dotato di  una gran varietà di zone climatiche, vegetazione, uccelli e fauna selvatica. Senza mai lasciare il paese passeremo nel giro di poche ore dall’Amazzonia agli alti pendii delle Ande, e poi alla Capitale Quito, con  panorami mozzafiato.

    Lungo il percorso, attraverso il meraviglioso mondo della natura dell’Ecuador, seguiremo i corsi dei fiumi, fino ad arrivare al villaggio degli Huaorani e cammineremo lungo le rive di laghi incontaminati; potremo fotografare specie vegetali e animali uniche che si sono evolute indisturbate su isole isolate nel Pacifico – le Isole Galapagos (nel viaggio collegato a questo che inizierà subito dopo).

    Dagli altopiani al livello del mare, l’affascinante diversità dell’Ecuador è riecheggiata dalla sua gente le cui origini culturali e tradizioni continuano a essere formate dal loro ambiente.

    Quito

    Quito è la Capitale e si trova su di un piccolo altipiano ai piedi del vulcano Pichincha. e in aggiunta al suo splendido paesaggio, È nota per i suoi tesori di chiese coloniali, monasteri, dipinti, sculture e sculture e la magnifica miscela di architettura spagnola, fiamminga e moresca. Nel 1978 è stata dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio dell’Umanità”.

    Complessivamente la città ha da offrire 86 chiese e monasteri del 16°  e 17°  secolo. Grazie alle sue bellissime chiese e monasteri, Quito è chiamata e conosciuta come il “Convento d’America”. Questa attraente città si trova a soli 22 km dal “Centro del Mondo”, la Linea Equatoriale.

    La Capogruppo

    Simona Ottolenghi è la nostra Capogruppo esperta di viaggi etnici e tribali. Al suo attivo può fregiarsi di aver vissuto in prima persona e fotografato eventi come Holi festival e il Kumbh Mela in India, la Famadihana in Madagascar e il Sanja Matsuri di Tokyo. Viaggiare con lei tra le comunità etniche dell’Amazzonia sarà una vera scoperta e un itinerario di grande valore antropologico.

    Cosa pensano i nostri viaggiatori Recensioni

    Ancora non ci sono recensioni.

    Recensisci per primo “Ecuador – Amazzonia”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Racconti dal mondo Articoli correlati
    Guajira: tra Colombia e Venezuela

    La Guajira: “La parte più a nord dell’America del sud” questo è il singolare primato che può vantare la penisola…

    Il lutto cubano

    Siamo arrivati a L’Avana la sera del 30 novembre. Tre giorni prima era morto Fidel Castro, controverso ed indiscusso protagonista…

    Etiopia: il Natale arriva a gennaio

    Se pensi al Natale come Babbo Natale che arriva sulla slitta il 25 dicembre e porta regali ai bambini, leggi…